-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Home » Servizi » Turismo » Classificazione delle strutture ricettive

Classificazione delle strutture ricettive


Che cos'è


Il servizio è destinato ai titolari di strutture ricettive soggette a classificazione ai sensi della legge regionale 11 febbraio 1999, n. 11. La classificazione è obbligatoria ed è condizione indispensabile per il rilascio dell'autorizzazione all'esercizio dell'attività da parte del Sindaco del Comune competente per territorio.

Come fare


L'interessato deve presentare l'apposito modulo di denuncia delle attrezzature e dei servizi per la classificazione delle strutture ricettive.

A chi rivolgersi


Servizio Turismo e Marketing del Territorio Ufficio Classificazione Strutture Ricettive Via Salomi, 4 – Lecce. Funzionari: Dott.ssa Carmen CANDIDO – Responsabile dell'Ufficio 0832/683.643 ccandido@provincia.le.it Sig. Alessandro ROLLO 0832/683.611 fax 0832/683.772 Sig. Aldo MARANGIONE 0832/683.826 amarangione@provincia.le.it

Quando


Dal lunedì al venerdì: dalle ore 10 alle ore 12 martedì e giovedì: dalle ore 15 alle ore 17,30

Costi


Nessun costo previsto.

Cosa fa la Provincia


La classificazione è assegnata con deliberazione di Giunta Provinciale sulla base degli elementi denunciati dall'interessato nell'apposito modulo, della documentazione da allegare e a seguito di verifica da parte dell'Ufficio, entro sessanta giorni dalla data di presentazione della domanda. L'esito del procedimento viene comunicato all'interessato.

Allegati


ATTIVITA' RICETTIVA ALBERGHIERA "Alberghi; Motels; Villaggio-Albergo; Residenze Turistico-Alberghiere; Alberghi dimora storica-residenza d'epoca; Alberghi centro benessere". 1. Denuncia delle attrezzature e dei servizi su modello fornito dalla Provincia; 2. Fotocopia documento di riconoscimento; 3. Relazione tecnico-descrittiva dell'intero complesso ricettivo, firmata da tecnico abilitato, in cui sia riportato: - la tipologia e denominazione del complesso e la descrizione degli impianti, dei servizi e delle attrezzature; - numero complessivo della camere, suite, unità abitative e capacità ricettiva; - numero e dimensioni in pianta e in altezza delle camere, distinte per posti letto (con indicazione espressa delle dimensioni dei bagni) ed eventuali camere dove può essere consentito il letto aggiunto in base alla superficie e cubatura previsti dalla legge; Il numero delle camere dove può essere consentito il letto aggiunto, deve essere riportato nello schema di denuncia delle attrezzature e dei servizi, nel riquadro "Annotazioni". La relazione tecnica deve altresì contenere: - dichiarazione del tecnico sulla conformità della struttura alla disciplina urbanistica vigente; - dichiarazione del tecnico sulla conformità della struttura alle norme riguardanti gli aspetti tecnico-edilizi, igienico-sanitari e della sicurezza. ATTIVITA' RICETTIVA ALL'ARIA APERTA: "Villaggi Turistici e Campeggi". 1. Denuncia delle attrezzature e dei servizi su modello fornito dalla Provincia; 2. Fotocopia documento di riconoscimento; 3. Relazione tecnico-descrittiva e planimetria dell'intero complesso ricettivo, firmato da tecnico abilitato, in cui sia riportato: - la denominazione e tipologia del complesso; - la descrizione della attrezzature, servizi e impianti esistenti; - numero complessivo delle unità abitative e capacità ricettiva; - numero delle camere, dei letti dei bagni e della superficie di ogni unità abitativa (con indicazione espressa delle dimensioni dei bagni); - numero complessivo delle piazzole progressivamente numerate e totale capacità ricettiva; - le zone adibite a parcheggio macchine; La relazione tecnica deve altresì contenere: - dichiarazione del tecnico sulla conformità della struttura alla disciplina urbanistica vigente; - dichiarazione del tecnico sulla conformità della struttura alle norme riguardanti gli aspetti tecnico-edilizi, igienico-sanitari e della sicurezza.

Normativa di riferimento


Legge regionale 11 febbraio 1999, n. 11.

Data di compilazione


5 luglio 2013



Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!