-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Home » Servizi » Formazione professionale e lavoro » Apprendistato – Avviamento al lavoro

Apprendistato – Avviamento al lavoro


Che cos'è


Si tratta di una prestazione di lavoro che ha come obiettivo il raggiungimento di una qualifica professionale. Il decreto 276/2003, attuativo della legge delega n. 30 individua tre diverse forme di apprendistato: 1) un primo tipo di apprendistato, detto qualificante, si lega al diritto-dovere di istruzione e formazione. Con questo contratto possono essere assunti soltanto i giovani che abbiano compiuto i 16 anni di età. Questa forma di apprendistato è finalizzata al conseguimento di un titolo di studio. La durata del contratto, che non potrà superare i 3 anni, dovrà essere definita in funzione del titolo di studio, della qualifica da acquisire, dei crediti formativi e professionali acquisiti e del bilancio delle competenze realizzato dai servizi pubblici per l'impiego o dai soggetti privati accreditati. 2) un secondo tipo di apprendistato, detto professionalizzante, si può considerare l'erede del contratto di apprendistato vigente prima della riforma del 2003 e del contratto di formazione e lavoro. Esso è volto esclusivamente al conseguimento di una qualifica professionale, a prescindere dal completamento della scuola dell'obbligo e dal conseguimento del diploma. L'età minima dei soggetti da assumere con contratto di apprendistato professionalizzante deve essere di 18 anni (17 se già in possesso di una qualifica professionale), la massima di 29. Durata massima del contratto: 6 anni. 3) Il terzo tipo di apprendistato è volto al conseguimento di un titolo di studio secondario, universitario o di alta specializzazione. Anche in questo caso l'età dei giovani da assumere è compresa tra i 18 (17 se già in possesso di una qualifica professionale) e 29 anni. La durata dovrà essere stabilita dalle Regioni in accordo con le Università, le altre strutture formative e le associazioni dei datori di lavoro.

Come fare


Gli interessati devono contattare i Centri per l'Impiego della Provincia di Lecce per conoscere la tipologia dell'apprendistato da svolgere in funzione dell'età e degli obiettivi.

A chi rivolgersi


Centri per l'Impiego

Lecce - 73100 viale dello stadio 0832 6831 (centralino) 0832 393152
cpi.lecce@lecce.pugliaimpiego.it

Campi Salentina - 73012 via Piemonte 0832 794094 0832 791127
cpi.campisal@lecce.pugliaimpiego.it

Casarano - 73042 via San Giuseppe 0833 502004 0833 505771
cpi.casarano@lecce.pugliaimpiego.it

Galatina - 73013 via V. Vallone, 25 0836 566904 0836 562303
cpi.galatina@lecce.pugliaimpiego.it

Gallipoli - 73014 lungomare Galilei 0833 261766 0833 262821
cpi.gallipoli@lecce.pugliaimpiego.it

Maglie - 73024 via Gallipoli 0836 488200 0836 483019
cpi.maglie@lecce.pugliaimpiego.it

Nardò - 73048 via San Pietroburgo 0833 871108 0833 562715
cpi.nardo@lecce.pugliaimpiego.it

Tricase - 73039 viale stazione 0833 770800 0833 542547
cpi.tricase@lecce.pugliaimpiego.it

Sezioni Decentrate
Martano - 73025 via Assunta 0836 571016 0836 575750
cpi.martano@lecce.pugliaimpiego.it

Poggiardo - 73034 via G. Arditi 0836 904489 0836 901013
cpi.poggiardo@lecce.pugliaimpiego.it

Quando


Dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30; martedì e giovedì dalle ore 15.30 alle ore 17.30

Costi


Nessuno

Cosa fa la Provincia


Il Centro per l'impiego competente per territorio deve ricevere dai datori di lavoro, entro cinque giorni dalla data di stipulazione del contratto di apprendistato, il piano formativo individuale relativo al lavoratore assunto. Entro sette giorni dalla data di avvenuta ricezione, gli uffici verificano la coerenza dei contenuti del piano formativo individuale con il profilo formativo di riferimento. In caso di esito negativo, il datore di lavoro è tenuto alla riformulazione del piano. I centri territoriali per l'impiego trasmettono alla Regione Puglia, Settore Formazione professionale, i piani formativi individuali coerenti con i profili formativi.

Ulteriori informazioni


Le aziende che assumono personale, utilizzando l'istituto dell'apprendistato, hanno dei benefici contributivi,economici,normativi e fiscali. Sito Regione Puglia Apprendistato Professionalizzante: http://www.regione.puglia.it/index.php?page=temi&opz=disptemi&te_id=61&at_id=5

Allegati


Nessuno

Data di compilazione


25/1/2011

Normativa di riferimento


Legge 25 del 1955 (Disciplina sull'apprendistato);
Legge 196 del 1997 (Norme in materia di promozione dell'occupazione);
D.M. 20 maggio 1999 n. 179 (individuazione dei contenuti delle attività di formazione apprendisti);
D.M. 28 febbraio 2000 n.22 (norme per lo svolgimento della funzione di tutore aziendale);
D.Lgs 276 del 2003 (Attuazione delle deleghe in materia di occupazione e lavoro, di cui alla legge 14 febbraio 2003 n. 30);
D.M. 8 aprile 1998 (disposizioni sui contenuti formativi delle attività di formazione degli apprendisti);
Legge 133 del 2008 (Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, recante disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria);
Circolare Ministero del Lavoro n° 40/2004 in materia di contratti di apprendistato.
Circolare Inps n.43 del 21 febbraio 2007 (estensione agli apprendisti della tutela previdenziale relativa alla malattia)
Circolare 27 del 2008 (art. 23 D.L. 112/2008 convertito dalla Legge 133/2008. Apprendistato professionalizzante. Chiarimenti);
intesa del 17 febbraio 2010, Governo, Regioni, Province autonome e parti sociali
Legge Regionale n° 13 del 22 novembre 2005 –Disciplina in materia di apprendistato professionalizzante - http://www.regione.puglia.it/web/files/formazione/lr_13_2005.pdf
Determinazione Dirigenziale n° 125 del 03/03/2006 – Approvazione modello piano formativo individuale –PFI-
Linee guida apprendistato professionalizzante - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n° 1125 del 25/07/2006- http://www.osservatoriopolitichesocialiprovta.it/files/delibere/DGR 25-7-2006 n.1125 .pdf
Legge regionale n° 40 del 28 dicembre 2006 (Modifiche ed integrazioni alla L.R. n° 13 del 22/11/2005) http://www.regione.puglia.it/www/web/files/formazione/apprendistato/atti_istitutivi/lr_40_del_28_12_06.pdf
Linee guida apprendistato professionalizzante - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 16 giugno 2009, n. 1000 http://www.regione.puglia.it/www/web/files/lavoro/appredistato_professionalizzante/Linee_Guida.pdf


Contatti


Allegati


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!