-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Home » Servizi » Ambiente ed energia » Comunicazione per l'escavazione di un pozzo ad uso domestico

Comunicazione per l'escavazione di un pozzo ad uso domestico


Che cos'è


Il servizio permette di dare comunicazione dell'escavazione di pozzo a scopo di ricerca ed utilizzo di acque sotterranee per uso domestico.

Come fare


Gli interessati devono presentare un'istanza alla Provincia utilizzando la modulistica allegata, corredata da:
• copia di un documento d'identità valido (C.I.) del richiedente che sottoscrive la comunicazione;
• attestazione di versamento della somma di € 51,65 per spese istruttorie sul c/c postale n. 14554737 intestato a PROVINCIA DI LECCE, con causale "Oneri istruttori autorizzazione pozzo";
• Progetto del pozzo (stratigrafia presunta e schema pozzo);
• Corografia dell'area con indicazione del punto di presa (IGM 1:25.000 e C.T.R. 1:10.000 o 1:5.000);
• Relazione l'inquadramento geomorfologico, geologico edgeologica includente: idrogeologico dell'area oggetto dell'intervento, con particolare riguardo all'assetto litostratigrafico ed alla caratterizzazione della/e falda/e il regime vincolistico esistente, con particolare riguardo allapresente/i; presenza di vincoli costituiti da aree di rispetto di pozzi ad uso idropotabile; la cartografia geologica generale in scala 1:5000, la cartografia il progettoidrogeologica ed altre eventuali carte tematiche esplicative; dell'opera di captazione, con le specifiche tecnico-costruttive (ed i diametri di perforazione in particolare) ritenute idonee in relazione alle la valutazione degli effetti ambientali prodotticaratteristiche dei terreni; dalla perforazione (opere che si rendono necessarie per accedere ai luoghi di perforazione, accorgimenti progettuali per evitare la messa in comunicazione di livelli acquiferi diversi, valutazione dell'effetto dell'emungimento dal punto di vista geologico-tecnico); • Estratto di mappa catastale con indicazione del'ubicazione del pozzo (indicando il numero del mappale);
• Copie del progetto edilizio e relativo permesso di costruire, ovvero, nel caso di vecchio fabbricato, rilievo planimetrico del fabbricato e autodichiarazione attestante che la costruzione dello stesso è antecedente all'anno 1967;
• Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, circa l'esistenza o meno di opere di urbanizzazione (reti idrica e fognante);
• Copia del titolo di proprietà (certificato originale catastale o da altro titolo equipollente) del mappale su cui sarà ubicata l'opera di presa ovvero consenso scritto del proprietario del mappale su cui sarà ubicata l'opera di presa mediante scrittura privata autenticata. Per informazioni contattare il Responsabile del procedimento o i funzionari istruttori

A chi rivolgersi


Provincia di Lecce - Servizio Tutela e Valorizzazione Ambiente - Via Botti – Lecce Responsabile del procedimento: dott. Giorgio Piccinno – tel. 0832 683750 – fax 0832 683707 – Email: giorgiopiccinno@provincia.le.it Funzionari istruttori: P.I. Salvatore Ciullo – tel. 0832 683702 – fax 0832 683707 – Email: sciullo@provincia.le.it; Rag. Antonella Papadia - tel. 0832 683741 – fax 0832 683707 – Email: apapadia@provincia.le.it

Quando


Dal lunedì al venerdì dalle ore 08.30 alle 13.30; martedì e giovedì anche nel pomeriggio dalle ore 16 alle 17.30.

Costi


Attestazione di versamento della somma di € 51,65 per spese istruttorie

Cosa fa la Provincia


Allegati


Vedi allegato

Normativa di riferimento


R.D. 11/12/1933 n°1775 e L.R. 5/05/1999 n°18

Data di compilazione


15/11/2017


Allegati


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!