-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
L'Europa spiegata agli insegnanti: domani alla Biblioteca provinciale l'iniziativa rivolta a i docenti della scuola secondaria

  21/10/2013

Si apre domani, martedì 22 ottobre, a Lecce, un ciclo di incontri dedicato agli insegnanti della scuola secondaria sui temi della cittadinanza europea. L'iniziativa, in programma presso la sala teatrino della Biblioteca provinciale "Bernardini" (piazzetta Carducci), che si aprirà alle ore 10, promossa dal Dipartimento Politiche Europee e dal Ministero dell''Istruzione, dell'Università e della Ricerca (Miur), in collaborazione con la Commissione europea e il Parlamento europeo, in occasione dell'Anno europeo dei cittadini 2013, è ospitata dalla Provincia di Lecce.

Si tratta di un progetto di formazione/informazione per gli insegnanti della scuola secondaria dell'intera regione pugliese sulla cittadinanza europea, che ha già registrato un massiccio numero di iscrizioni (185), pervenute dall'intero territorio regionale che, a causa della capienza della sala, sono state bloccate. Iniziativa, dunque, che ha già registrato un personale successo grazie soprattutto al consigliere provinciale Antonio Del Vino, con delega alla Pubblica istruzione e Politiche educative, che si è prodigato in un'opera di sensibilizzazione in tutte le scuole secondarie della provincia della provincia e all'organizzazione del consigliere Eures Lecce, Bernadette Greco.

I lavori della giornata di studio saranno introdotti dall'indirizzo di saluto di Antonio Gabellone, presidente della Provincia di Lecce. Seguiranno gli interventi di rappresentati di istituzioni italiane e europee che approfondiranno i temi relativi alla cittadinanza europea, e, in particolare, diritti e opportunità che gli studenti dovrebbero conoscere per diventare cittadini europei consapevoli.

Nel corso dell'incontro sarà affrontato anche il tema della dimensione europea nell'educazione alla cittadinanza nel nostro sistema scolastico grazie alla collaborazione della Direzione per gli ordinamenti scolastici e autonomia scolastica del Miur.

Sarà presentata anche la piattaforma digitale "Europa=Noi" e gli strumenti didattici in essa contenuti. Si tratta di un progetto realizzato per la scuola, ricco di strumenti multimediali tale da favorire lezioni interattive sull'Unione Europea, la storia, i valori, le istituzioni, con particolare attenzione ai diritti connessi alla cittadinanza europea. Il progetto, lanciato per la prima volta nel 2010, è stato presentato con notevole successo in 40 città italiane, con una partecipazione complessiva di oltre 4000 insegnanti, ed ha ricevuto il riconoscimento di "best practice" nell'ambito dell'Unione Europea.

A portare il personale contributo al dibattito saranno Alberto Cattani, presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento politiche europee – Servizio informazione e comunicazione ("L'importanza di comunicare l'Europa ai giovani"); Carmela Palumbo, direzione generale per gli ordinamenti scolastici e per l'autonomia scolastica Miur ("La dimensione europea nell'educazione alla cittadinanza"); Alessandro Giordani, rappresentanza in Italia della Commissione europea ("La cittadinanza dell'Unione europea tra diritti e opportunità di partecipazione", con particolare attenzione a temi di attualità quali "Giovani ed elezioni 2014", "La crisi economica in chiave europea" e "Le scadenze di Europa 2020"); Valeria Fiore, Ufficio d'informazione in Italia del Parlamento europeo ("Il ruolo del Parlamento europeo in Europa nel quadro della campagna di informazione in vista delle elezioni europee 2014"); Tiziano Fazzi, di Civicamente srl ("La piattaforma digitale "Europa = noi" e gli strumenti didattici multimediali per le classi - Utilizzo della community per proporre suggerimenti sull'insegnamento della cittadinanza europea").

Dopo la consegna degli attestati di partecipazione e del kit multimediale bilingue, il seminario si concluderà con l'intervento di Pietro Michelacci dell'Agenzia LifeLongLearning (Llp) sul nuovo Programma europeo integrato a supporto dell'istruzione, formazione, gioventù e sport - Erasmus +, che sosterrà le attività di mobilità e cooperazione per oltre 4 milioni di persone nel periodo 2014-2020.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!