-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
"Colpi di genio": domani ai Cantieri Koreja a Lecce in scena "La parola padre"

  04/02/2014

Prosegue a pieno ritmo "Colpi di genio", la campagna di sensibilizzazione ed educazione per prevenire e contrastare la violenza sulle donne e sui bambini attraverso il teatro, promossa dall'assessorato provinciale alle Politiche sociali e alle Pari opportunità guidato da Filomena D'Antini Solero.

Domani, mercoledì 5 febbraio, alle ore 20.30, nei Cantieri Teatrali Koreja, a Lecce, andrà in scena "La parola padre", spettacolo prodotto da Koreja, Premio Best Actress Apollon 2012 (non protagonist) all'XI International Theatre Festival Apollon (Fier-Albania). Prenotazione obbligatoria e info al numero 0832 242000.

Scritto e diretto da Gabriele Vacis, è interpretato da Irina Andreeva (Bulgaria), Alessandra Crocco (Italia), Aleksandra Gronowska (Polonia), Anna Chiara Ingrosso (Italia), Maria Rosaria Ponzetta (Italia), Simona Spirovska (Macedonia). Assistente alla regia è Carlo Durante; scenofonia e allestimento, Roberto Tarasco; coordinamento artistico, Salvatore Tramacere; training, Barbara Bonriposi; tecnici, Mario Daniele e Angelo Piccinno; organizzazione e tournèe Laura Scorrano.

Si tratta di un'immersione nel rapporto figlia-padre-patria, nel quale il conflitto familiare diventa occasione per sottolineare la differenza di genere e il tradimento della società globalizzata. Lo spettacolo mette al centro le relazioni fra padri e figlie all'interno del nucleo familiare e pone l'attenzione su come l'esercizio dell'autorità paterna è spesso una fonte di disagio, che può portare anche a forme di violenza.

Sul palcoscenico si alternano sei giovani attrici, selezionate durante un giro di seminari tenuti da Koreja nell'Europa centro orientale. Sei donne, Ola, Anna Chiara, Simona, Irina, Alessandra, Rosaria, si incontrano in uno dei tanti crocevia del presente.. Tre sono italiane, una è polacca, una è bulgara, una è macedone: a partire dalle loro vicende personali, raccontano storie vere e imbastiscono una rappresentazione che ha al suo centro il rapporto dell'universo femminile con la figura paterna, vista sia come soggetto essenziale della propria educazione sentimentale, ma anche dello scatenarsi dei conflitti all'interno delle dinamiche familiari e della dimensione politico-sociale. Tutte parlano più o meno inglese. Quali sentimenti coltivano sei ragazze di nazionalità diverse, che si parlano attraverso una lingua comune superficiale? Tutte hanno conti in sospeso con la loro patria e con i loro padri, e lo raccontano attraverso immagini, danze, musiche e parole.

L'iniziativa "Colpi di genio" (partita il 30 luglio scorso), con rappresentazioni teatrali che animano le piazze e i teatri del Salento, sta riscuotendo ovunque largo consenso di pubblico e si concluderà a marzo 2014. La rassegna rientra nel Piano provinciale antiviolenza su donne e minori, ideato dall'assessorato alle Politiche sociali e alle Pari opportunità della Provincia di Lecce, con il contributo dei 10 Ambiti territoriali sociali, che ha costruito una vera e propria rassegna teatrale tematica itinerante per contrastare il drammatico fenomeno, grazie alle idee e alle proposte di 14 compagnie teatrali che hanno partecipato all'Avviso pubblico della Provincia di Lecce e sono state selezionate.

"La parola padre" sarà replicato in 5 appuntamenti riservati alle scuole superiori: giovedì 6, venerdì 7, sabato 8, lunedì 10 e martedì 11 febbraio (sipario ore 10).






  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!