-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
L'assessore Simona Manca: "Il consigliere Salvemini fa confusione e tenta maldestramente di spostare l'attenzione"

  06/02/2014

"La questione è mal posta e non ha a che fare assolutamente con le attività culturali oggetto dei finanziamenti regionali del progetto strategico "Ice" (inserito nell'ambito del Programma di cooperazione territoriale europea Grecia Italia 2007 – 2013), che ha finanziato con quasi cinque milioni di euro soltanto alcuni eventi (nel Salento esclusivamente Notte della Taranta e Focara) e ne ha ignorati altri, ribadisco, che ben meritavano l'attenzione in quanto promotori di "industria creativa".

La vice presidente e assessore alla Cultura della Provincia di Lecce Simona Manca torna a parlare sull'argomento e lo fa indirizzando le sue parole al consigliere comunale leccese Carlo Salvemini, evidenziandone la "confusione" e il maldestro tentativo di assimilare e far rientrare in questa tranche di finanziamento l'importante progetto in cantiere alle ex Manifatture Knos.

Precisa: "Il progetto in arrivo alle Knos è frutto dell'impegno e del lavoro di Provincia di Lecce, in collaborazione con Apulia Film Commission, e fa parte del finanziamento sui Poin attrattori culturali che ha riguardato anche l'Abbazia di Cerrate e l'ex Convitto Palmieri a Lecce. Apulia Film Commission che, voglio ricordare al consigliere, dopo la Regione Puglia vede la Provincia di Lecce tra i maggiori finanziatori e che non coincide con la stessa Regione Puglia".

"Oltre a questo, poi, la Provincia di Lecce, nell'ambito dei finanziamenti di area vasta, ha anche elaborato con l'Associazione Sud Est, un bando (scaduto il 31 gennaio) per la progettazione di attività culturali che faranno parte della programmazione 2014 delle Manifatture Knos".

"Per il resto, continueremo la battaglia finché le attività culturali del territorio salentino, che guadagnano spazio e riconoscimento a livello nazionale, siano valutate dal governo regionale al di là di ogni pregiudizio politico, di personalismi ed esclusivamente per il loro valore culturale, sociale ed economico", conclude l'assessore Simona Manca.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!