-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
"La via del rosmarino": domani alla "Bernardini" a Lecce Manca e Perrone presentano il libro della giornalista Ciervo

  12/02/2014

Domani, giovedì 13 febbraio alle ore 17.30, la sala Teatrino della Biblioteca provinciale "Nicola Bernardini", in piazzetta Carducci, a Lecce (ex Convitto Palmieri), ospiterà la presentazione del libro della giornalista Antonella Ciervo "La via del rosmarino", edito dalla Edigrafema.

All'incontro con l'autrice interverranno la vicepresidente della Provincia di Lecce, con delega alla Cultura, Simona Manca e il sindaco di Lecce Paolo Perrone. Coordinerà il giornalista Marcello Favale.

Nel romanzo "La via del rosmarino" l'attenzione al tema del valore dell'esistenza diversamente interpretato e vissuto da chi, con potere e danaro, sancisce arbitrariamente una supremazia razziale e materiale, crea un affresco in cui dal racconto e dal senso privato dell'amicizia si giunge all'universalità. Un racconto avvincente, quasi da leggere tutto d'un fiato, scritto con un lessico semplice, veloce, tipico della scrittura giornalistica.

Questa la trama: Borgo di San Teodoro. La vita di Sergio, titolare del ristorante Abici, sta per cambiare. La scomparsa di Carlo, amico fraterno con il quale condivide la passione per spezie ed erbe e per l'arte culinaria, lo colpisce come un fulmine a ciel sereno. L'improvviso viaggio in diversi Paesi europei, la presenza inaspettata di Gunther – ‘Caronte' burbero e silenzioso che lo introdurrà alla sofferenza umana, la più violenta, perché strappata al fisico di chi non può ribellarsi – accanto a circostanze e luoghi inimmaginati, personaggi criptici, tradizioni gastronomiche e sostanze aromatiche delineano una realtà, o ancor meglio, una quotidianità dai toni chiaroscuri.

Antonella Cervo, giornalista, nata a Belluno, madre veneziana e padre italo-americano, ha radici familiari "melting pot" che l'hanno condotta dall'Istria alla Sicilia, dalla Campania al Veneto, in luoghi dalle culture e dai sapori differenti. Dopo l'infanzia trascorsa in Puglia, è ritornata nella sua terra natale dove ha appreso i segreti delle parole nei lunghi silenzi del nonno e la passione per la cucina nelle pietanze prelibate della nonna. Qualche anno dopo si è trasferita definitivamente a Bari, che oggi considera a tutti gli effetti la sua città. Nel 1982 ha cominciato la sua esperienza lavorativa scrivendo per il quotidiano "Puglia". In seguito, ha fondato a Matera, insieme ad altri colleghi, "La Nuova Basilicata". Dal 2007 lavora nella redazione materana de "Il Quotidiano della Basilicata".



  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!