-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
"Poesia, tempo presente. La parola e il tempo": la Biblioteca "Bernardini" ospita la presentazione del libro di Paola Mancinelli

  19/03/2014

Venerdì 21 marzo, alle ore 20, nella Biblioteca provinciale "Nicola Bernardini", in piazzetta Carducci, a Lecce (ex Convitto Palmieri), appuntamento con la presentazione del libro d'artista "Poesia, tempo presente. La parola e il tempo" di Paola Mancinelli.

L'evento, organizzato dalla Galleria Co61 Artecontemporanea di Grottaglie in collaborazione con l'assessorato alla Cultura della Provincia di Lecce, guidato da Simona Manca, si inserisce in un progetto che vede la presentazione della collana editoriale "I quaderni del concetto", pubblicazioni inerenti le note, le riflessioni ed i contenuti elaborati nel progettare gli eventi d'arte contemporanea. La prima pubblicazione, riguardante la mappa concettuale dell'evento di Paola Mancinelli, una raccolta di poesie e astrazioni teoriche dell'artista, ha già visto nello scorso dicembre l'esposizione dei suoi lavori presso la Biblioteca provinciale "Bernardini" a cura di Sara Liuzzi.

Alla presentazione interverranno la vicepresidente della Provincia di Lecce e assessore alla Cultura Simona Manca, il direttore della Biblioteca provinciale "Bernardini" Alessandro Laporta, il direttore del Fondo Verri Mauro Marino e l'artista Giulio De Mitri. Prevista una parentesi artistica, con Diana Costa che reciterà alcune poesie tratte dal libro ed una degustazione eno-gastronomica offerta dalla Cantina Tenuta Levrano D'Aquino di Grottaglie.

"L'artista, pur seguendo un criterio schematico, possiede quel riverbero e quella passione che caratterizzano i suoi lavori. Il suo approccio estetico, nel saper anche fondere con disinvoltura varie discipline, non fa altro che potenziarne l'effetto visivo, testimoniando la forza espressiva e l'eleganza della poesia che unisce, libera e valorizza pensieri, ricordi e immagini", dichiara Sara Liuzzi. Da qui è nata l'esigenza di dare continuità al progetto, fermando in un'opera letteraria quella ch nasce come installazione.
Spiega la stessa Paola Mancinelli: "Nelle installazioni di poesia visiva il corpo del componimento è tutt'uno con la geometria della rappresentazione, secondo uno schema personale che diventa collettivo. Misurarsi con quello spazio e quel tempo, nel nostro spazio e nel nostro tempo, è una scommessa quotidiana".

Commenta l'iniziativa anche la vice presidente e assessore alla Cultura della Provincia di Lecce Simona Manca: "La poesia è presente, il suo tempo è eterno, ecco allora l'importanza e l'urgenza che la parola sia una parola vera, efficace, duratura. Si evince, nei lavori di Paola Mancinelli, questa responsabilità che investe ogni dichiarazione, ogni sillaba e segno che è parte di un tutto. Grande è la devozione che l'artista manifesta verso ogni singola parola scritta e anche solo intuita, pensata, vista e recitata, proiettata. Le suggestioni proprie della poesia visuale qui sono molteplici, e percorrono un itinerario variegato, tra tensione, ricerca e sperimentazione, ci accompagnano per mano, in equilibrio, secondo una prospettiva lineare e geometrica".

Paola Mancinelli è nata a Taranto il 10 gennaio 1974. Dal 1998 al 2003 approfondisce gli studi filosofici e teologici frequentando l'Istituto Superiore di Scienze Religiose "Romano Guardini" di Taranto, diplomandosi in Scienze Religiose. È un'artista visuale e la sua ricerca si rivolge alla poesia e alle installazioni di arte contemporanea. Ha partecipato a diverse collettive ed ha conseguito il Premio primo classificato del Contest Bolognawater, categoria parole fotografate a cura di Face Creative Link in occasione dell'evento Bologna Waters Design 2013 (settembre 2013). E' componente della redazione on-line della rivista Atelier, trimestrale di letteratura, poesia e critica.




  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!