-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Il GAC Adriatico Salentino e GAC pugliesi sottoscrivono la nuova convenzione: al via istruttorie e nuovi bandi

  24/04/2014

"Uno strumento robusto con grandi opportunità che saranno attivate entro l'estate, con il coordinamento dei direttori dei Gruppi di Azione Costiera (GAC) già al lavoro per stilare i nuovi bandi: obiettivo strategico quello di generare ricadute economiche sul settore della pesca, anche attraverso il coinvolgimento di altri settori produttivi".

A dichiararlo è Francesco Pacella, presidente del Gruppo di Azione Costiera Adriatico Salentino ed assessore al Marketing territoriale e Risorse del Mare della Provincia di Lecce, a margine della sottoscrizione, avvenuta nei giorni scorsi presso il Servizio Caccia e Pesca della Regione Puglia, della nuova convezione tra lo stesso GAC ed i 5 GAC pugliesi, che sancisce l'avvio delle istruttorie dei progetti e la programmazione dei nuovi bandi.

Sarà la Regione Puglia a svolgere le istruttorie dei progetti e la concessione dei contributi; ai GAC il compito di accrescere l'efficienza della spesa e l'efficacia delle azioni territoriali. Un nuovo assetto operativo, dunque, stabilito dalla Commissione Europea e dal Ministero competente, che conferisce immediata operatività alla Rete dei GAC Pugliesi e attiva nuove energie finalizzate al rilancio dello sviluppo costiero.

"Un ringraziamento intendo rivolgerlo all'assessore regionale alle Risorse agroalimentari, Fabrizio Nardoni, al direttore d'area Gabriele Papa Pagliardini, al dirigente del Settore Caccia e Pesca Rino Russo, e alla responsabile di Misura Angela Agresti, per il lavoro svolto a sostegno dei GAC e per il grande spirito di collaborazione dimostrato con la Rete dei GAC Pugliesi", conclude Francesco Pacella.

Il GAC Adriatico Salentino è una società consortile pubblico-privata nata per favorire lo sviluppo costiero della zona di pesca che comprende i territori comunali di Vernole, Melendugno, Otranto, Santa Cesarea Terme, Castro e Diso.

Attraverso l'integrazione tra operatori del comparto della pesca e dei settori collegati (trasformazione, vendita, ristorazione, turismo ecc.), sarà possibile promuovere la valorizzazione del potenziale umano e materiale, sfruttando le nuove opportunità di crescita economica e sociale che vengono individuate in ambito locale.

Oltre alle amministrazioni comunali coinvolte, al progetto partecipano: Provincia di Lecce, Parco Naturale Regionale Costa Otranto-Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase, Federpesca, Legapesca, Unci Pesca, Federcoopesca, Agci Agrital, Cooperativa Il Delfino, Cooperativa La Folgore, Cooperativa dei Pescatori Salentini, Banca di Credito Cooperativo di Terra d'Otranto, GAL Terra d'Otranto, Lega Navale Italiana di Otranto e Associazione Magna Grecia Mare.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!