-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
A Lecce i padri fondatori della cardiologia e cardiochirurgia italiana: il 6 e 7 giugno l'evento patrocinato dalla Provincia

  04/06/2014

"Per la prima volta arrivano nel Salento i padri fondatori della cardiologia, della cardiochirurgia e della cardiologia interventistica italiana. L'obiettivo è discutere su tematiche di nuova concezione e sullo sviluppo delle tecniche su aorta e mitrale". A parlare è Salvatore Zaccaria, direttore facente funzione dell'Unità operativa di cardiochirurgia dell'Ospedale "Vito Fazzi" di Lecce, nonché presidente del convegno internazionale in programma a Lecce.

Venerdì 6 e sabato 7 giugno, il Castello Carlo V ospiterà l'evento "Cardiologi, Cardiochirurghi e Cardiologi interventisti a confronto. Focus on: Aorta e Mitrale". Presidente il dottor Salvatore Zaccaria, responsabili scientifici Cosimo Greco, cardiologo, e Antonio Scotto di Quacquaro, cardiochirurgo.

Il convegno ha l'adesione della Presidenza della Repubblica e gode del patrocinio di Camera dei deputati, Regione Puglia, Provincia di Lecce, Città di Lecce, Asl Lecce, Società italiana di chirurgia cardiaca, Società italiana di ecografia cardiovascolare, Associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri e Società italiana di cardiologia.

A confrontarsi saranno 60 nomi illustri del settore, che arrivano da Milano, Napoli, Taranto, Bari, Bologna, Pisa, Salerno, Pescara, Brindisi, Potenza, Lecce, Copertino, Tricase, Galatina, Casarano, Foggia, Trebisacce, Chieti, Ancona e dall'Arabia Saudita. Tra di loro, per ricordarne alcuni, Ottavio Alfieri, primario di Cardiochirurgia dell'Ospedale San Raffaele di Milano; Lorenzo Menicanti, presidente della Società italiana di Chirurgia cardiaca (SICCH) e responsabile Cardiochirurgia II Policlinico di San Donato Milanese; Roberto Di Bartolomeo, direttore di Cardiochirurgia del Policlinico "S. Orsola-Malpighi" di Bologna e vice presidente SICCH; Antonio Maria Calafiore, responsabile reparto cardiochirurgia dell'Azienda ospedaliera "V. Emanuele Ferrarotto S. Bambino" di Catania; Maurizio Cotrufo, direttore responsabile Cardiochirurgia generale e dei trapianti dell'ospedale "Monaldi" di Napoli; Luigi De Luca Tupputi Schinosa, direttore responsabile dell'Unità operativa di Cardiochirurgia del Policlinico di Bari e ordinario di Cardiochirurgia all'Università di Bari; Giuseppe Di Benedetto, direttore Dipartimento "Cuore" dell'Azienda ospedaliera universitaria "San Giovanni di Dio e Ruggi D'Aragona" di Salerno.

"Sono 150 gli iscritti per le due giornate", sottolinea ancora il presidente Salvatore Zaccaria, "tutti cardiologi e cardiochirurghi pugliesi e del Sud Italia. L'auspicio è far comprendere e approfondire le nuove tendenze della cardiochirurgia e della cardiologia, al fine di migliorare la qualità dei servizi verso i pazienti".

L'evento si aprirà venerdì 6 giugno, alle ore 14.30, con i saluti del presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, dell'assessore regionale alla Sanità Elena Gentile, del presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, del sindaco di Lecce Paolo Perrone, del direttore generale Asl Lecce Valdo Mellone e del direttore sanitario Ottavio Narracci.

Il cardiochirurgo presso la "Città di Lecce" Massimo Villani proporrà un ricordo del professore Luciano Parenzan, primario di Chirurgia pediatrica degli Ospedali Riuniti di Bergamo e pioniere dei trapianti di cuore sui bambini, scomparso lo scorso gennaio.

Seguiranno, a partire dalle ore 15.30 e fino alle 19, gli interventi (ciascuno di un quarto d'ora) che punteranno l'attenzione sulle "Patologie dell'aorta". Tre le sessione: "La Tavi", "Le patologie della radice aorta" e "Sfide terapeutiche nella patologia dell'arco e aorta discendente".

I lavori riprenderanno sabato 7 giugno, dalle 8.30 alle 13.30. I temi saranno "L'insufficienza mitralica. Insufficienza mitralica da prolasso" e "L'insufficienza mitralica ischemica cronica", scanditi in due sessioni ciascuno: "Diagnosi e decision-making" e "La terapia".


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!