-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Le Pro Loco d'Italia si ritrovano domani a Casarano: convegno, laboratori e degustazioni all'insegna della sagra di qualità

  13/06/2014

Valorizzazione delle sagre di qualità intese come momenti di promozione del territorio e delle promozioni gastronomiche e di tutela del patrimonio culturale immateriale. E' questo lo spirito che anima il tradizionale appuntamento del convegno annuale delle Pro Loco d'Italia, che quest'anno si ritroveranno domenica 15 giugno, a Casarano, presso Villa Capozza (via Maggia).

L'iniziativa, promossa dall'Unione Nazionale Pro Loco d'Italia (Unpli), in collaborazione con il comitato provinciale Unpli di Lecce e la Provincia di Lecce, rientra nel progetto di sensibilizzazione alla corretta gestione dei rifiuti durante una sagra, promosso dal comitato Unpli di Lecce e finanziato dall'ente di Palazzo dei Celestini, con apposito protocollo sottoscritto nel gennaio scorso.

La giornata si aprirà con il convegno dal titolo "Progettare e realizzare una sagra di qualità", durante cui si affronterà il tema della promozione sostenibile delle tipicità locali alla presenza dei volontari delle Pro Loco salentine, dei delegati nazionali, degli operatori del comparto agroalimentare e della ristorazione. Saranno presenti, inoltre, i tecnici del Gal Serrre Salentino, che illustreranno l'importanza della dieta mediterranea come fattore identitario e culturale, oltre che opportunità di crescita economica per il comparto agroalimentare e della ristorazione.

In apertura (ore 17) i saluti istituzionali di Gianni Stefano, sindaco del Comune di Casarano, Antonio Gabellone, presidente della Provincia di Lecce, Fabrizio Tardoni, assessore regionale alle Risorse agroalimentari, Francesco Pacella, assessore provinciale al Turismo e Marketing territoriale, Claudio Nardocci, presidente dell'Unione Nazionale Pro Loco d'Italia, Rocco Lauciello, del Dipartimento Progetti Europei Unpli.

A seguire (ore 17.30) l'intervento di Adelmo Carlà, presidente Comitato provinciale Unpli di Lecce ("Il ruolo delle Pro Loco nella promozione sostenibile delle tipicità locali"). Quindi spazio agli interventi di Dario Corsini, dirigente Servizio Ambiente della Provincia di Lecce ("Il progetto di sensibilizzazione alla corretta gestione dei rifiuti durante una sagra"), di Silvano Macculi, assessore provinciale alla Programmazione economica ("Il ciclo di smaltimento dei rifiuti in provincia di Lecce"), di Sandro Scollato, responsabile relazioni esterne e affari istituzionali Azzero CO2 ("Le strategie più efficaci per abbattere le emissioni di CO2 prodotte durante l'organizzazione di una sagra"), di Salvatore D'Argento, presidente del Gal Serre Salentine ("Il progetto Leadermed e le attività di valorizzazione della dieta mediterranea"), di Massimo Federico, professore ordinario di Oncologia Medica e direttore della cattedra di Oncologia Medica II dell'Università di Modena e Reggio Emilia ("Gli aspetti salutistici della dieta mediterranea"), di Alessia Ferreri, direttore del Gal Serre Salentine ("La dieta mediterranea come opportunità di sviluppo turistico e agroalimentare") e di Alfredo Prete, presidente della Camera di Commercio di Lecce ("L'attività della Camera di Commercio Lecce in favore dell'individuazione e tutela dei prodotti agroalimentari della provincia").

A seguire (ore 18.30) la presentazione del format "Sagra di qualità sostenibile" con i Laboratori della Dieta Mediterranea ("Sapori primari: gusto e identità delle materie prime locali"), laboratori di degustazione e presentazione dei prodotti locali a cura del Gal Serre Salentine, con Cesare Martino, tecnologo alimentare, Luca Tommasi, biologo e responsabile qualità olivicoltori Puglia, Antonio Raffaele, executive chef, sommelier, patissier e Stefano Nuzzo, chef. Di seguito (ore 20) spazio allo Show Cooking con l'esibizione dal vivo di Antonio Raffaele e Stefano Nuzzo, noti ristoratori chiamati a reinterpretare uno dei piatti della tradizione gastronomica salentino. Infine (ore 21) apertura degli stand, con degustazione di prodotti certificati della gastronomia locale preparati dalle Pro Loco del comitato Unpli di Lecce, in collaborazione con l'Associazione pasticcieri Salentini di Confartigianato Imprese Lecce: ogni piatto sarà presentato in abbinamento ad un vino proposto dalle dodici aziende vitivinicole produttrici di Negroamaro riunite nell'Associazione deGusto Salento, con la possibilità di apprezzare i vini grazie ai consigli degli esperti sommelier dell'Associazione Italia Sommelier.



  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!