-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Simona Manca:"ma quale abbandono. L'impegno della Provincia e' sotto gli occhi di tutti".

  22/04/2011



"Macchè allarme, ma quale abbandono. Sull'Abbazia di Cerrate il consigliere Rampino sa bene come stanno le cose. Ma probabilmente, invece di occuparsi e di confrontarsi sui problemi reali del territorio che rappresenta, cerca argomenti a fini pretestuosi ed elettorali". A parlare è la vice presidente e assessore alla Cultura della Provincia di Lecce Simona Manca, intervenendo sulla questione di un presunto immobilismo di Palazzo dei Celestini riguardo al complesso che si trova sulla provinciale Squinzano - Torre Rinalda.
"Ma casca male", prosegue l'assessore Manca, "perché l'impegno per il patrimonio, per il recupero artistico e funzionale, per la valorizzazione degli immobili che la Provincia di Lecce ha profuso sin dall'insediamento sono sotto gli occhi di tutti. Un esempio? Il Convitto Palmieri, tornato ai suoi fasti artistici, ma anche funzionali; l'ennesimo passo è la recente approvazione del progetto esecutivo dei lavori di sistemazione degli spazi esterni di pertinenza del complesso, con un impegno di 700 mila euro. Un altro? L'ex Liceo musicale "Tito Schipa" di Lecce, dove sono in corso i lavori per un milione di euro per farne la sede della Fondazione Ico Tito Schipa. Non da ultimo, la Masseria Torcito a Cannole, dove con un bando pubblico abbiamo affidato la realizzazione dei lavori e la gestione del Parco, finalizzata alla valorizzazione delle sue potenzialità turistiche".
"E il percorso di tutela immaginato per Cerrate va nella stessa direzione. Abbiamo ereditato dalla precedente amministrazione una situazione di stallo in cui Cerrate era abbandonata e pendevano trattative mai portate a conclusione con il Fai. Noi, invece, seguendo la normativa di settore, abbiamo pubblicato un apposito bando per la valorizzazione di Cerrate che, purtroppo, è andato deserto, perché nemmeno il Fai ha partecipato".
"Non potevamo certamente prevederlo. Siamo stati più fortunati con i già citati Masseria Torcito, ex Liceo musicale Tito Schipa, Convitto Palmieri, per i quali il nostro impegno per il recupero funzionale e la valorizzazione ha dato immediati risultati".
"Ora per Cerrate stiamo approntando una nuova procedura concorsuale, così come la legge prevede. Occorre quindi attendere i tempi tecnici per l'aggiudicazione".
"Nonostante ciò quel luogo e quegli spazi così prestigiosi sia dal punto di vista storico che architettonico, sono stati valorizzati al massimo la scorsa estate con concerti, seminari e incontri".

"Rassicuro, dunque, il consigliere, invitandolo a concentrasi più serenamente su ben altre emergenze e degradi che dovrebbero stargli a cuore. Della questione Cerrate la Provincia si sta già occupando, peraltro con grande impegno e trasparenza, nei termini giusti", conclude la vice presidente Simona Manca.




  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!