-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Ennio Capasa si racconta: a San Francesco della Scarpa la presentazione del suo libro "Un mondo nuovo" con Simona Manca

  19/09/2014

Ennio Capasa, una delle firme più celebri dell'alta moda italiana, è l'ospite d'eccezione dell'incontro in programma martedì 23 settembre, alle ore 19, nell'ex Chiesa di San Francesco della Scarpa, in piazzetta Carducci, a Lecce, in cui presenterà il suo libro "Un mondo nuovo", edito nella Collana Overlook di Bompiani.

Introdurrà l'incontro con il fondatore di Costume National, la vicepresidente e assessore alla Cultura della Provincia di Lecce Simona Manca. Dialogherà con l'autore la giornalista Paola Moscardino.

In "Un mondo nuovo", il noto stilista leccese racconta l'origine della sua formazione in Giappone. Un viaggio nella moda che è un viaggio nell'anima delle tradizioni, tra Puglia e Zen. È il 1983 quando Ennio Capasa, poco più che ventenne, lascia la sua Puglia per Tokyo. Lì incontra Yohji Yamamoto, uno dei geni della moda degli anni Ottanta. L'atelier è quasi un "tempio" ed è lì che inizia a capire le profonde differenze tra il mondo da cui proviene e quello in cui è arrivato. Le differenze non riguardano solo gli aspetti materiali del Giappone (la tecnologia, il cibo, i terremoti), ma quelli più profondamente culturali: il carattere gerarchico e militaristico della società, il modo di lavorare. Pochi anni dopo, Costume National diventerà protagonista delle sfilate mondiali.

Ennio Capasa è nato a Lecce. Dopo aver terminato gli studi all'Accademia di Belle Arti di Milano, si è trasferito a Tokyo dove è diventato l'assistente di Yohji Yamamoto per due anni. Al suo rientro in Italia, nel 1986, ha fondato, con il fratello Carlo, Costume National e, nello stesso anno, ha presentato la sua prima collezione donna.

Designer e direttore creativo di Costume National, Ennio Capasa è riconosciuto per la sua estetica iconografica, minimal, chic, rock'n'roll e il suo stile viene definito edgy-chic dalla stampa internazionale. Il New York Times lo ha definito lo stilista che "ha ispirato e rivoluzionato la moda degli anni ‘90". Amante dell'architettura e dell'arte, collabora con il cinema, il teatro, il mondo artistico e musicale contemporaneo. Ha lavorato, e continua a lavorare, insieme ai più grandi artisti del panorama internazionale, Mick Jagger, Lady Gaga, David Bowie, Keith Richards, Willem Dafoe, Brad Pitt, Keanu Reeves, Tom Cruise, Marina Abramovic, Maurizio Cattelan, Michel Gondry, Giada Colagrande, Matteo Garrone e molti altri.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!