-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Dichiarazione dell'assessore all'Agricoltura Pacella: "Il debito dei Consorzi di bonifica non può essere scaricato sugli agricoltori"

  12/05/2011

"Il governo Vendola ha accumulato ritardi nell'attuazione della riforma dei consorzi di bonifica che, ai sensi della legge nazionale n. 31/2008 sarebbe dovuta essere adottata entro il 30 giugno 2008. Non c'è alcuna contrarietà ad una riforma dei Consorzi di Bonifica, ma è assurdo che il debito accumulato dai Consorzi nel corso degli ultimi anni venga posto a carico degli agricoltori che non hanno usufruito di alcun servizio", dichiara l'assessore provinciale all'Agricoltura Francesco Pacella.

"Anziché mettere le mani nelle tasche delle aziende agricole e degli imprenditori, Vendola dovrebbe inserire nel bilancio regionale più risorse proprie, per garantire le migliori condizioni agli agricoltori ed al grande patrimonio e valore dell'ambiente rurale, anziché limitarsi ad utilizzare esclusivamente le risorse di chiara provenienza europea (Piano di sviluppo regionale)".

"Dopo anni di disattenzione nelle politiche di tutela del territorio rurale e della gestione delle risorse idriche, l'approccio di Vendola al riordino del settore è alquanto superficiale. Infatti, la richiesta di dimissioni dei vertici dei Consorzi denuncia da parte del Governo Regionale il disinteresse a valorizzare queste importanti strutture, al fine di soddisfare esigenze politiche attraverso il commissariamento anche di quei consorzi i cui bilanci sono in ordine".

"Vendola faccia il mea culpa e rinunci nel suo disegno di far pagare le proprie disattenzioni ad un settore in grave sofferenza".

"Il fatto è che Vendola, anziché preoccuparsi dei problemi dei pugliesi, è impegnato a rappresentare più il suo partito in giro per l' Italia", conclude l'assessore Pacella.



  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!