-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Domani al Castromediano la presentazione del volume dedicato a Genuino e del "Cristo spirante" che viene restituito dopo il restauro

  09/12/2014

Domani, mercoledì 10 dicembre, alle ore 17.30, nell'Auditorium del Museo Provinciale "Sigismondo Castromediano", in viale Gallipoli a Lecce, verrà presentato un volume dedicato a Vespasiano Genuino e svelata al pubblico la scultura raffigurante il "Cristo spirante" che, dopo un lungo iter di recupero e musealizzazione, sarà esposta in modo permanente nella sala della Pinacoteca.

Ad essere presentato anche un altro Crocifisso delle stesso autore, proveniente dalla chiesa di San Nicola Magno di Salve, che dopo l'intervento di restauro può finalmente essere ammirato per poi tornare nella sua chiesa.

La collocazione del "Cristo spirante" nel Museo è stata l'occasione per un riallestimento della sala che la deve ospitare, una rilettura museografica curata da Brizia Minerva e sovrintesa dal direttore Massimo Evangelista.

L'esposizione delle opere è accompagnata da un Quaderno di studi su Vespasiano Genuino, "Il restauro e la musealizzazione del Crocifisso di San Francesco della Scarpa" (edito da Umberto Allemandi, Torino), con le schede di restauro e i contributi di Raffaele Casciaro, curatore del volume, Mariachiara De Santis e Brizia Minerva.

Sia la pubblicazione, sia il supporto per l'esposizione della scultura sono stati interamente finanziati dall'Associazione "Sala delle Asse", in una collaborazione con il Museo Provinciale "Castromediano" che, come sottolinea il presidente Antonio Gabellone, "può essere assunta a simbolo del proficuo rapporto che deve instaurarsi tra pubblico e associazionismo privato".

All'incontro di domani interverranno: Antonio Gabellone, presidente della Provincia di Lecce, Massimo Evangelista, direttore del Museo Provinciale "Sigismondo Castromediano", Regina Poso, dell'Università del Salento, Raffaele Casciaro, presidente dell'Associazione "Sala delle Asse", Brizia Minerva, del Museo Provinciale "Sigismondo Castromediano"

Seguirà la visita della Pinacoteca del Museo, per ammirare il "Cristo spirante" proveniente da San Francesco della Scarpa nella sua nuova collocazione e che viene affiancato dal Crocifisso della Parrocchiale di Salve, anch'esso restaurato grazie alla stessa associazione.

Viene così restituito al pubblico, infatti, dopo un complesso ed accurato restauro, il Crocifisso in legno che Vespasiano Genuino, forse il più grande scultore della Puglia post tridentina, realizzò per la chiesa di San Francesco della Scarpa a Lecce agli inizi del Seicento.

Travolto dal crollo del soffitto della chiesa nel 1955, il Crocifisso fu estratto dalle macerie e depositato per cinquant'anni in una collezione privata, prima di essere consegnato nel 2007 al Museo Provinciale "Sigismondo Castromediano", dove è stato restaurato grazie ad un accordo con l'associazione culturale Sala delle Asse.

Il Crocifisso è un caposaldo dell'attività del Genuino, punto di riferimento per la ricostruzione del suo catalogo. Semisconosciuto era, invece, il piccolo Crocifisso dello stesso autore della chiesa di San Nicola Magno Salve, nel Capo di Leuca, anch'esso restaurato per l'occasione. Intorno a queste due sculture si è voluto ridiscutere l'intero corpus delle opere di Vespasiano Genuino.

La pubblicazione che verrà presentata domani, dunque, offre un nuovo strumento per la conoscenza di uno scultore e di un importante capitolo dell'arte nel Salento, risultato della proficua collaborazione tra l'istituzione pubblica, che ha messo a disposizione le proprie strutture e le proprie competenze, e l'associazionismo privato, che ha promosso l'attività di ricerca, sostenuto economicamente l'iter di recupero e musealizzazione e che ora dona questo volume alla comunità degli studiosi e del pubblico del museo.



  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!