-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Caso auto nel chiostro di Palazzo dei Celestini la consigliera Simona Manca: "Siciliano arriva tardi e arriva male"

  30/01/2015

"Le funamboliche dichiarazioni del consigliere Giovanni Siciliano sulla vicenda delle auto nel chiostro di Palazzo dei Celestini sono di una contraddizione sconcertante. Nel giro di ventiquattrore, infatti, siamo passati dalla minaccia delle dimissioni se a tutti i consiglieri provinciali non fosse stato garantito il posto auto nell'atrio almeno nei giorni di convocazione del Consiglio provinciale, al "fuori tutti". E' evidente che Siciliano, resosi conto dell'impopolarità della sua richiesta originaria, scaturita solo ed esclusivamente dal tentativo maldestro di difendere un interesse personale, stia tentando ora di appropriarsi di una causa che, però, sappiamo tutti non essere certamente sua e che, anzi, ha finora cavalcato al contrario visto che fino all'altro ieri voleva trasformare Palazzo dei Celestini in un parcheggio, cosa che Gabellone e il centrodestra hanno scongiurato", dichiara la consigliera provinciale Simona Manca.

"Il consigliere Siciliano quindi arriva tardi e arriva male. E' da mesi che questa Amministrazione provinciale è impegnata nel tentativo di liberare il bellissimo chiostro interno di Palazzo dei Celestini dalle auto di servizio in sosta. Una "battaglia" culturale e di civiltà che ha prodotto fino ad oggi un risultato importante, del quale va dato atto al presidente Gabellone: quello della riduzione al minimo dei mezzi tra Prefettura e Provincia presenti nell'atrio. Continueremo a lavorare in questa direzione come abbiamo fatto fino ad oggi, in modo concreto e serio, senza false minacce e proclami volti solo ad avere un po' di visibilità", conclude Simona Manca.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!