-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Il "Calasso" di Lecce rende "Onore ai Grandi d'Italia": presenti il ministro Fitto e i discendenti di Garibaldi, Marconi e Tiberio

  26/05/2011

Sabato 28 maggio 2011, l'Istituto Tecnico Economico Statale "F. Calasso" di Lecce, celebrerà il 150° Anniversario dell'Unità d'Italia, con la manifestazione nazionale "Onore ai grandi d'Italia" che si terrà nella sala convegni della sede centrale di via Belice.

Alle ore 10 aprirà la manifestazione il Ministro per i Rapporti con le Regioni e Coesione Territoriale Raffaele Fitto con l'inaugurazione della la mostra itinerante organizzata dall'I.T.E.S. ‘F. Calasso' sul tema dell'Unità d'Italia. Questa iniziativa ha permesso di affrontare tematiche importanti che riguardano la storia, la democrazia, il risorgimento, il giornalismo, la letteratura, la politica, la musica, la scienza, l'architettura.

Ospiti d'onore della manifestazione saranno alcuni illustri discendenti dei personaggi che hanno fatto la storia d'Italia: Giuseppe Garibaldi, pronipote dell'Eroe dei due Mondi, Francesco Paresce, nipote dello scienziato Guglielmo Marconi e Giulio Capone, nipote dello scienziato Vincenzo Tiberio che ha scoperto la penicillina in anticipo rispetto a Fleming.

Alle ore 10,30, la manifestazione ‘tricolore' si aprirà ufficialmente con l'esecuzione dell'inno di Mameli.

Seguiranno i saluti del dirigente scolastico del ‘Calasso' Mario Biagio Portaccio, del sindaco di Lecce Paolo Perrone, del presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone ed altre Autorità presenti.

Molto nutrito il programma degli interventi di ‘Onore ai grandi d'Italia'.

Alle ore 11, Franca Tondo dell'Archivio di Stato di Lecce interverrà su "Commento immagini processo unitario"; Anna Lucia De Nitto dell'Università del Salento parlerà de "La formazione dello Stato Unitario in Italia"; Mario Fiorella, presidente del Tribunale di Lecce – Sezione Lavoro, relazionerà sul tema "L'evoluzione del diritto del lavoro in Italia: tutele e garanzie dei lavoratori.

Per le ore 11, 30 è previsto il momento clou della manifestazione "Onore ai grandi d'Italia" con la presentazione e gli interventi degli illustri ospiti: Giuseppe Garibaldi, Francesco Paresce e Giulio Capone.

Alle ore 12 un intermezzo musicale e coreutico dal "Nabucco" di Giuseppe Verdi. Seguirà la cerimonia di consegna dei premi agli studenti che hanno partecipato al "Concorso nazionale area umanistica" ed al "Concorso nazionale area artistica e figurativa" promossi dall'Istituto per celebrare il 150° Anniversario dell'Unità d'Italia.

Alle ore 13 è prevista la chiusura dei lavori sulle note di "Nessun dorma" dalla Turandot di Giacomo Puccini.

Successivamente Maria Luisa Lattante (soprano), Andrea De Lumè (tenore), Carla Petrachi (pianoforte), Roberta Petrelli (flauto traverso), Michele Calogiuri (violino) eseguiranno brani musicali con la partecipazione del Coro degli allievi del Calasso e del Coro di Betania - Città di Carmiano, diretto dal m° Giovanni Mazzotta.

Condurrà la manifestazione Giovanni Cavaliere, Presidente di Osa, Istituto Europeo di Orientamento allo Spettacolo e Arti Visive.

A margine dell'evento ci sarà l'esposizione di Vetture Ferrari, a cura del Presiedente della Scuderia Ferrari Club Veglie, Salvatore Ingrosso e di auto d'epoca, a cura della Presidente 1ª Scuderia Femminile Auto e Moto d'epoca Leverano, Maria D'Ambrosio.

"E' proprio il caso di dire che – dichiara il dirigente Mario Biagio Portaccio – è un grande onore per il nostro istituto essere promotore di un evento di così notevole spessore. La presenza del Ministro Fitto avvicina lo Stato alla nostra realtà educativa e soprattutto ai ragazzi che spesso vivono ai margini rispetto al rapporto con le Istituzioni. La testimonianza dei discendenti di Garibaldi, Marconi e Tiberio riannoda i fili della storia con il nostro territorio e ci dà la possibilità di rendere onore a coloro che sono stati gli artefici principali del ‘miracolo' dell'Unità d'Italia".



  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!