-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Al via da domani le riprese di "la mia coscienza", il nuovo cortometraggio contro la violenza sulle donne della regista Serena Grasso.

  10/08/2015

Protagonista femminile la Consigliera di Parita' della Provincia di Lecce D'Antini Solero

Nel Centro Sport Salento di Villa Convento (Lecce) si svolgeranno, a partire da domani e nei prossimi giorni, le riprese del nuovo cortometraggio della giovane regista leccese Serena Grasso, intitolato "La mia coscienza", che affronta il tema delicato e attualissimo della violenza sulle donne.

Serena Grasso è nota per i numerosi premi internazionali assegnati al suo primo corto dal titolo "InContro- Una passeggiata in corto" (una storia sulla disabilità raccontata in modo delicato e sincero), trasmesso da Sky Cult in prima serata e proiettato con successo anche alla 9^ edizione del Festival Internazionale di Rabat (Marocco).

Il tema sociale è il perno anche di questo nuovo lavoro, patrocinato dalla consigliera di parità della Provincia di Lecce Filomena D'Antini Solero, impegnata da anni nella battaglia contro la violenza sulle donne e che eccezionalmente si presterà a ricoprire il ruolo di guest star femminile nel cortometraggio. La sua presenza, fortemente voluta dalla regista, sottolinea il valore e l'impegno rispetto a un tema così importante come quello che il cortometraggio sviluppa, un mix tra politica, spettacolo ed impegno sociale al quale si vuole affidare un messaggio incisivo e significativo.

La sceneggiatura sarà impreziosita dall'interpretazione di Salvio Simeoli, attore con esperienze nel cinema e nel teatro, ma soprattutto volto noto ai telespettatori di Rai 1 e Rai 3 in numerose fiction (La squadra 7, Incantesimo 9 e 10, Un posto al sole d'estate 3 e 4, Il restauratore, L'Oro di Scampia); l'attore napoletano sarà in tv nel prossimo autunno con le fiction Rai "Provaci ancora prof 6" e "Io non mi arrendo". Direttore della fotografia del cortometraggio sarà Valerio Mattioli.

La produzione è a cura di un finanziatore privato, quella esecutiva è affidata alla casa di produzione L'Arca del blues, già affermata in grandi eventi.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!