-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Il Festival dei giochi di strada di Verona parla salentino con eventi promossi dagli Amici del Salento e patrocinati dalla Provincia

  09/09/2015

Ci sarà anche il Salento a "Tocatì", il Festival internazionale dei giochi in strada (in programma dal 17 al 20 settembre prossimi nel centro storico di Verona), grazie all'associazione socio culturale "Gli Amici del Salento di Verona", che parteciperà all'evento con il patrocinio della Provincia di Lecce.

Ideato e organizzato dall'Associazione Giochi Antichi, con la collaborazione dell'assessorato alla cultura del Comune di Verona, il Festival, giunto alla sua XIII edizione, si propone si propone di stimolare la ricerca e la divulgazione del gioco tradizionale, espressione della cultura popolare che rappresenta un patrimonio immateriale da salvaguardare, come riconosciuto dall'Unesco nella Carta Internazionale del Gioco Tradizionale del 2003.

L'associazione "Gli Amici del Salento di Verona", attiva nella città di Giulietta e Romeo dal 2004, torna ad essere presente con alcune iniziative che animeranno il già ricco programma della manifestazione.

Il presidente Giovanni Martes, originario di Cerfignano, frazione di Santa Cesarea Terme dichiara: "Nelle diverse attività collaterali che animano il Festival, anche quest'anno, avremo il piacere e l'onore di "aprire le danze" nella prima delle quattro giornate, con canti, suoni e balli della tradizione musicale salentina proposti dal gruppo musicale "Tremulaterra", che si esibiranno giovedì 17 Settembre alle ore 21, nell'incantevole location di Lungadige San Giorgio, dove già numerosissimi partecipanti si sono dati appuntamento, impazienti di essere coinvolti dal ritmo della pizzica".

Il programma "salentino" proseguirà sabato 19 e domenica 20 settembre nella centralissima Piazza delle Erbe, dove si terrà un incontro sul tema "Tarantismo: tra Mito e Patrimonio" con l'intervento dell'illustre antropologo di origine salentina Eugenio Imbriani. Al termine, sarà proposta una delle forme di rievocazione del mito del tarantismo con una performance della danzatrice Sabrina Brescia.

"La crescita esponenziale del pubblico è l'indicatore più evidente del successo di questa manifestazione, che ha numerosi punti di forza e offre ai numerosi partecipanti, un'occasione unica per scoprire e comparare usi e costumi ludici delle diverse regioni italiane e, ogni anno, presenta i giochi di una diversa nazione o regione: quest'anno la nazione ospite sarà la Catalogna", conclude Martes.

Alle sequenze di gioco, praticate come uno spettacolo dagli esperti, si affiancano momenti in cui il pubblico è invitato a partecipare in prima persona, "mettendosi in gioco" e scoprendo il valore culturale di antiche e vive tradizione ludiche. Un ampio panorama di mostre, convegni e incontri culturali offre, inoltre, l'occasione per approfondire tematiche legate al mondo ludico, alla tradizione, alla didattica, all'arte e a far conoscere abitudini e usanze che caratterizzano ogni territorio.

La Provincia di Lecce ha già patrocinato, nella primavera di quest'anno, la partecipazione alla XIII edizione di "Le Piazze dei Sapori", sempre nella città scaligera, aderendo all'invito dell'associazione "Gli Amici del Salento di Verona".



  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!