-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Omaggio a Edith Piaf in prima esecuzione assoluta: domani a Lecce con l'Orchestra Sinfonica Tito Schipa

  18/09/2015

A cento anni dalla nascita, l'Orchestra Sinfonica Tito Schipa rende omaggio a Édith Piaf, indimenticabile artista che ha segnato la storia della musica mondiale, con un progetto originale in prima esecuzione assoluta, commissionato per l'occasione.

Si tratta del prossimo appuntamento della "Stagione sinfonica estiva 2015", diretta da Ivan Fedele, in programma domani, sabato 19 settembre, alle ore 21.30, presso i Cantieri Teatrali Koreja (via Guido Dorso) a Lecce.

Sarà un suggestivo viaggio musicale che, attraverso le canzoni più celebri, ripercorrerà l'universo cantato nei suoi testi, spesso quello degli umili, di storie meste e sconsolate tese, di sogni infranti, cantate con una voce che trasmette il dolore dell'umanità quotidiana. Ricordando una delle più grandi cantanti francesi, si celebrano anche momenti di vita al femminile, dove la musica e la poesia gettano ponti fra storie d'amore, passioni e sogni.

Il 19 dicembre 1915 a Parigi nasceva Édith Piaf, pseudonimo di Édith Giovanna Gassion. La madre, di origini berbere e italiane, la abbandonò subito: era una cantante di strada, sempre più assuefatta alla morfina. Édith visse, invece, con il padre e la sua famiglia in un ambiente da circo di provincia. Il papà, Louis Gassion, contorsionista, faceva i suoi numeri per le strade di Belleville e dintorni e si portava dietro quella ragazzina gracile che strillava canzoni d'amore nei cortili dei condomini popolari, in attesa che le gettassero dall'alto le monetine. La sua voce, caratterizzata da mille sfumature, era in grado di passare improvvisamente da toni aspri e aggressivi a toni dolcissimi. Descritta come fenomeno vocale, con le sue canzoni Edith Piaf ha raccontato storie di vite nate nell'ambiente della malavita francese, storie di donne innamorate, storie di passioni, di sogni, di ricordi.

Per ricreare questo universo, Ivan Fedele, direttore artistico della Fondazione Ico Tito Schipa ha voluto due interessanti voci salentine: Rachele Andrioli e Serena Spedicato, che si alterneranno nell'interpretazione dei brani.

"Bravo pour le clown", "Diable de la Bastille", "Hymne à l'amour", "Les amants d'un jour", "Milord", "Mon Dieu!" e altri capolavori prenderanno vita con i minuziosi arrangiamenti per orchestra sinfonica di Alfonso Girardo, che sarà sul podio, impreziositi dalla fisarmonica di Rocco Nigro, per un progetto unico e di forte impatto emotivo.

Alfonso Girardo
Dimostra il suo innato talento musicale fin dall'età di tre anni con lo studio del pianoforte. Intraprende poi, all'età di 8 anni, lo studio del violino in cui si diploma con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Musica "N. Rota" di Monopoli sotto la guida di Francesco D'Orazio.
Musicista eclettico, si perfeziona nell'ambito della musica classica seguendo vari corsi di perfezionamento con F. D'Orazio, C. Rossi, S. Accardo e C. Romano. Vince le audizioni presso il Mozarteum di Salisburgo e studia con i Maestri Y. Kless (uno dei più affermati didatti musicali in campo mondiale), R. Ricci e I. Ozim.
Manifesta, nel suo corso di studi, l'interesse per la Musica Jazz che lo porta a frequentare il Corso presso il Conservatorio di Monopoli ed a conseguire brillantemente il diploma nel 2003 sotto la guida di Gianni Lenoci. Si interessa sempre di più alla musica applicata; vince le audizioni e studia Composizione per Musica da Film sotto la guida di Luis Bacalov (Premio Oscar per la colonna sonora de "Il Postino") presso l'Accademia Chigiana di Siena, risultando, a termine corso, anche vincitore di una Borsa di Studio per merito. Inizia così a comporre musica per Cartoni animati, per Rai Fiction e The Animation Band, e documentari, film e cortometraggi. Studia e perfeziona la sua scrittura jazzistica frequentando i seminari estivi di Arrangiamento e Composizione di Siena Jazz e le Clinics del Barklee College of Music di Boston presso Umbria Jazz. Suoi arrangiamenti sono stati eseguiti da Stochelo Rosenberg, Richard Galliano, Fabio Concato, Marco Bardoscia, Raffaele Casarano, Rita Marcotulli, Mala Waldron e Dominique Dipiazza. Ha svolto un intensa attività concertistica sia come camerista che come orchestrale e solista, suonando anche in Germania, Austria, Spagna, Messico, Emirati Arabi Uniti, Inghilterra, Finlandia, Svezia, Danimarca e Svizzera.
Svolge un'intensa attività come direttore d'orchestra, riscuotendo numerosi successi di pubblico e critica. Scrive e dirige molti progetti per Orchestra Sinfonica che spaziano dalla musica classica al puro jazz sinfonico. Il suo ultimo lavoro compositivo si intitola Inside, un concerto per serpentone e orchestra, composto per rivalutare questo strumento musicale oramai dimenticato, che ha avuto, dopo la sua prima esecuzione (Matera, Settembre 2013) diretta dallo stesso compositore, un ampio consenso di critica anche internazionale. Ha pubblicato per la Glissato Edizioni alcuni lavori di arrangiamento e trascrizione di W. A. Mozart, L. van Beethoven, J. Massenet, Jelly ‘Roll' Morton.
Proprio in questi giorni è in uscita un cd di Raffaele Casarano, intitolato "Medina" registrato dall'Orchestra Sinfonica Tito Schipa di Lecce, diretto ed interamente arrangiato ed orchestrato da lui.

Rachele Andrioli
Si misura col canto spaziando in un vasto "Canzoniere", dal tradizionale al cantautorato, dalla musica delle radici salentine a quelle del mondo, dalla musica francese al jazz. Agli esordi ha collaborato per anni con il noto gruppo "Officina Zoè, uno tra i primi e più radicali nella riproposta della tradizione musicale salentina, partecipando con loro ai più importanti festival nazionali ed internazionali.
Il suo viaggio musicale continua oggi, in Europa, in India, in America, in Libano e in numerosi festival nel Mondo. Partecipa a diverse produzioni discografiche come ospite nel panorama salentino e non.
Il suo studio, la sua ricerca ed il suo senso di appartenenza alla terra, la spingono verso la consapevolezza di un'anima latina, sperimentando le influenze moderne ed aprendosi al mediterraneo.
Studia "Canto Jazz" presso il Conservatorio "Tito Schipa" di Lecce, mentre collabora con diversi progetti musicali tra cui, più recentemente Rachele Andrioli e Rocco Nigro, Opa Cupa e Giro di Banda di Cesare Dell'Anna, saltuariamente col Canzoniere Grecanico Salentino, T'Amai di Giancarlo Paglialunga con Rocco Nigro e Redi Hasa, il progetto Adria con Claudio Prima, Emanuele Coluccia, Francesco Pellizari.

Serena Spedicato
Cantante eclettica, poliedrica e ricca di pathos, dal timbro originale e affascinante, esprime la sua creatività in percorsi musicali variegati, ma raffinati ed eleganti, con particolare predilezione nell'esplorazione di un genere jazz dal sapore cameristico.
Studia canto e solfeggio con la soprano M° Marinella Rizzo. Giovanissima, si approccia al canto jazz con il M° Luigi Bubbico ricoprendo il ruolo di vocalist nell'organico dell'Orchestra Jazz del Conservatorio Tito Schipa di Lecce. Studia vocalità jazz e approfondisce lo stile e il linguaggio jazzistico seguendo le Masterclass della jazz-vocalist Cinzia Spata. Frequenta numerosi Stages e Workshops tra cui "Jazz in Laurino" dove nel 2010 vince la Borsa di studio "Dennis Irwin" in Canto Jazz.
Studia canto jazz, contemporaneo, tecnica vocale moderna e jazz e improvvisazione con la jazz-vocalist Gianna Montecalvo. Segue le Masterclass di Lucilla Galeazzi, Cinzia Spata, Gianna Montecalvo, Tuck and Patty, Michele Rabbia, Alberto Mandarini (Orchestra Conduction), Jonathan Kreisberg.
Autrice e compositrice, ha all'attivo un'intensa attività concertistica con numerose formazioni di estrazione jazz, corale, polifonico. Corista di Arthur Miles, soprano dell'ottetto vocale "Souldiesis" (con cui apre il concerto di Ray Mantilla nella rassegna "Jazz in Puglia"), voce del progetto "Alessandro Quarta & his Blues Band", della Big Band "Grande Salento Orchestra" di Maurizio Petrelli con Guido Pistocchi. Collabora e condivide palcoscenici e rassegne musicali con artisti quali: Roy Paci & Aretuska, Radiodervish, Trilok Gurtu, Massimo Manzi, Paolino Dalla Porta, Michele Rabbia, Marco Tindiglia, Arthur Miles, Ray Mantilla, Omar Sosa, Lucilla Galeazzi, Alberto Mandarini, Masa Kamaguchi, Rhapsodija Trio, Larry Ray, Arnoldo Foà, Giovanni Imparato, George Garzone, Matt Renzi, Andy Sheppard.
In studio presta la voce a progetti discografici ufficiali come la colonna sonora originale del film "Galantuomini" di Edoardo Winspeare (Marc'Aurelio d'Argento al Festival del Cinema di Roma, edito EMI-Dodicilune, distribuito IRD), al disco omonimo dei Souldiesis anche in qualità di autrice/compositrice (edito Koinè, distribuito IRD), al disco "PugliAmerica a/r" di Maurizio Petrelli & Big Band, feat. Guido Pistocchi,(edito WYSIWYG, distribuito IRD), al disco "Sotto il Celio Azzuro" del compositore salentino Gabriele Rampino, al disco "HUNGER AND LOVE. Tribute to Billie Holiday 1915 - 2015" (edito Dodicilune, distribuito IRD).
Nel novembre 2012 pubblica il suo primo lavoro discografico da solista dal titolo "My Waits, Tom Waits Songbook" insieme a straordinari musicisti quali Gianni Iorio (bandoneon), Pierluigi Balducci (basso e arrangiamenti originali), Antonio Tosques (chitarra), Pierluigi Villani (batteria). Il disco è pubblicato per la linea Koinè/Dodicilune e distribuito ufficialmente da IRD e viene presentato in concerto in diverse città italiane e viene votato tra i migliori 10 dischi del 2013 dal portale specializzato Musiczoom.
Nel febbraio 2013 presenta il suo primo videoclip ufficiale "Muriel" tratto dal disco "My Waits, Tom Waits Songbook" con la regia di Gianni De Blasi. Riceve menzioni al Top Jazz 2013 quale "Miglior Nuovo Talento" a cura della rivista Musica Jazz.
Laureata in Canto Jazz presso il Conservatorio Tito Schipa di Lecce con i M° Luigi Bubbico, Susanna Stivali, Gianna Montecalvo con votazione 110/110 con Lode, Plauso, Bacio Accademico, Menzione d'Onore.

I biglietti per il concerto, con posto unico, costano 8 euro e si possono acquistare presso la biglietteria Cooperativa Theutra, nel Castello Carlo V, in via XXV Luglio a Lecce (tel. 0832 246517), tutti i giorni dalle 9 alle 21.30 (nel giorno del concerto si possono acquistare anche ai Cantieri Teatrali Koreja). Al prezzo sarà applicato il diritto di prevendita del 10%. I biglietti non prevedono il posto numerato. Per ogni richiesta: infoico@provincia.le.it.

Partita lo scorso 8 agosto, la Stagione Sinfonica d'estate 2015 proseguirà fino al 30 settembre. Ecco i prossimi appuntamenti in calendario:


Stagione Sinfonica d'Estate 2015
Orchestra Sinfonica Tito Schipa - Direttore Artistico: Ivan Fedele


Venerdì 25 Settembre – Lecce, Teatro Politeama Greco, Lecce ore 21.30
Direttore: Marco Della Gatta Coro Gospel A.M. Family di Elisabetta Guido Pianoforte: Carla Petrachi

Gospel & Gospel
for your soul
(arrangiamenti per coro e orchestra di Marco Della Gatta)

Mercoledì 30 settembre – Lecce, Teatro Politeama Greco, Lecce ore 21.30
Direttore: Paolo Silvestri Tromba: Fabrizio Bosso Voce: Barbara Casini

Duke Ellington
The River, suite
Musiche di E. Morricone, A. C. Jobim, Edu Lobo, Guinga
(arrangiamenti di Paolo Silvestri).



  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!