-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Incontro oggi a Lecce tra Gabellone e una delegazione cinese. Il presidente: L'attenzione dei nostri studenti verso la lingua cinese è fondamentale

  02/03/2016

Il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone ha accolto questa mattina, nella sala giunta di Palazzo Adorno, una delegazione cinese, guidata dalla dirigente del Liceo Classico Statale "Francesca Capece" di Maglie Gabriella Margiotta.

Insieme al presidente Gabellone, hanno preso parte alla cerimonia la consigliera provinciale con delega alla Cultura Simona Manca, il componente dello Staff Antonio Del Vino e il presidente del Coni di Lecce Antonio Pascali

Il gruppo, formato dai massimi rappresentanti istituzionali dell'Ambasciata cinese in Italia e dell'Istituto Confucio dell'Università La Sapienza di Roma, è arrivato nel Salento in occasione dell'inaugurazione dell'Aula Confucio presso lo stesso istituto scolastico prevista per domani, giovedì 3 marzo. L'importante evento è patrocinato dalla Provincia di Lecce.

In particolare, la delegazione era composta dal consigliere per l'Istruzione dell'Ambasciata della Repubblica popolare cinese in Italia Luo Ping, dalla giornalista dell'Agenzia di stampa Nuova Cina (Xinhua she) Luo Na, dalla direttrice dell'Istituto Confucio dell'Università La Sapienza di Roma Zhang Hong e dal direttore esecutivo Paolo De Troia, e dai docenti Wang Rui, Qian Qian, Chen Chen, Wang Xiao'ou e Liu Qinghui.

L'incontro ha sancito la continua collaborazione e la sinergia esistente tra la Provincia di Lecce e lo storico Liceo magliese, nell'ottica dell'internazionalizzazione dell'offerta formativa, dello sviluppo turistico ed economico del territorio ed, in particolare, delle politiche di cooperazione educativa Italia-Cina.

Il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, dopo il saluto istituzionale a tutti i presenti, ha dichiarato: "L'attenzione dei giovani studenti verso la lingua cinese è un passo fondamentale per intensificare i rapporti tra i Paesi. Il "Capece" ha visto bene e in anticipo. L'intitolazione dell'aula che avverrà domani non è soltanto un atto formale, ma rappresenta e testimonia la forte propensione dei nostri ragazzi verso la lingua cinese, a differenza di quanto avveniva fino a qualche anno fa, quando l'attenzione era spostata in modo preponderante verso altre lingue, come l'inglese".

"Poiché teniamo molto alla nostra identità salentina e cerchiamo di rafforzarla facendo leva, tra l'altro, sui beni culturali, sul folclore, sulla musica, sui prodotti enogastronomici, l'augurio è che come a Maglie si inaugura un'aula dedicata a Confucio, anche a Pechino, in una scuola superiore dove si insegna l'italiano, si possa intitolare un'aula ad una personalità del nostro Paese", ha concluso il presidente.

La dirigente del Liceo Classico Statale "Francesca Capece" di Maglie Gabriella Margiotta nel sottolineare come l'insegnamento della lingua cinese sia stato avviato già da alcuni anni nell'Istituto superiore, ha evidenziato come "la Provincia di Lecce è la prima agenzia del territorio con la quale la scuola interagisce e collabora" ed ha sottolineato la centralità della "cooperazione educativa Italia-Cina nell'ambito della programmazione".

Il consigliere per l'Istruzione dell'Ambasciata della Repubblica popolare cinese in Italia Luo Ping, ringraziando per "l'accoglienza organizzata con cordialità e generosità", ha dichiarato: "Siamo molto contenti di vedere tanti punti di contatto tra Provincia di Lecce e Cina. Abbiamo bisogno di imparare tanto dalle vostre esperienze, soprattutto nel settore alimentare. Questo è un bell'inizio di collaborazione, è un segnale importante dell'attenzione della Provincia nel campo degli scambi culturali. Il "Capece" è stato pioniere, iniziando già nel 2012 l'insegnamento della lingua. Mi auguro che l'inaugurazione dell'aula Confucio rappresenti un nuovo inizio per nuovi scambi bilaterali, anche nel settore turistico. Abbiamo una doppia missione: stare qui nel Salento per far conoscere la Cina e cercare di apprendere gli aspetti culturali e dei prodotti tipici locali da presentare nel nostro Paese".
La consigliera provinciale con delega alla Cultura Simona Manca ha aggiunto: "Esprimo gratitudine per aver voluto creare un presidio al "Capece" di Maglie. Per noi si tratta di creare un ponte con un'area molto lontana, non solo geograficamente. Uno scambio che può portare ad una crescita economica e culturale".

Autorizzata con la firma di un accordo con l'Istituto Confucio dell'Università La Sapienza di Roma, l'Aula Confucio consentirà al Liceo "Capace" di promuovere l'acquisizione delle certificazioni linguistiche di lingua cinese (HSK-YCT), di favorire lo scambio tra studenti italiani e cinesi, di promuovere soggiorni studio estivi in Cina, di favorire la conoscenza del territorio salentino e pugliese nelle sue varie espressioni culturali e, quindi, di promuovere il turismo.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!