-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
8 marzo: appuntamento a Lecce con il cortometraggio La mia coscienza per ricordare le donne vittime di violenza

  04/03/2016

In occasione della Giornata internazionale della donna, martedì 8 marzo alle ore 11, nella sala polifunzionale Open space in piazza Sant'Oronzo a Lecce, si terranno un incontro tematico e la proiezione del cortometraggio sul tema della violenza sulle donne "La mia coscienza", della regista salentina Serena Grasso, finalista al Festival dello sport integrato di Courmayeur.

L'iniziativa è organizzata dall'Ufficio della consigliera di parità della Provincia di Lecce e dal Comune di Lecce per ricordare le donne vittime di violenza.

La proiezione del corto sarà preceduta dai saluti delle autorità e dei rappresentanti dell'Ordine degli assistenti sociali della Regione Puglia. La consigliera di Parità della Provincia di Lecce Filomena D'Antini Solero introdurrà gli interventi dell'attore protagonista del cortometraggio Silvio Simeoli e della regista Serena Grasso. I lavori, moderati da Daria Vernaleone, saranno conclusi dalla dirigente della Divisione Anticrimine della Questura di Lecce Sandra Meo, che parlerà della diffusione del fenomeno in provincia di Lecce.

In chiusura l'attore comico Simone Mele interpreterà un monologo dal titolo "Parità… a parole" e, a seguire, ci sarà una rappresentazione del Team Colaci sulle tecniche di difesa personale femminile. Introdurrà il team la vice presidente dell'associazione onlus "Diamo voce e volto agli invisibili" Tonia Erriquez.

Premiato a Courmayeur il 19 dicembre scorso al Festival dello sport integrato, il cortometraggio "La mia coscienza" è stata realizzato con il patrocinio dalla consigliera di Parità della Provincia di Lecce Filomena D'Antini Solero, impegnata da anni nella battaglia contro la violenza sulle donne. In via eccezionale la consigliera si è prestata a ricoprire il ruolo di guest star femminile. Una presenza, fortemente voluta dalla regista, tesa a sottolineare il valore e l'impegno rispetto a un tema così importante come quello che la pellicola sviluppa, un mix tra politica, spettacolo ed impegno sociale al quale si vuole affidare un messaggio incisivo e significativo.

Girato nel Centro Sport Salento di Villa Convento tra il 10 e l'11 agosto 2015, con la produzione esecutiva della casa di produzione "Arca del blues" e la fotografia di Valerio Mattioli , "La mia coscienza " riesce a trattare con delicatezza e incisione la tematica della violenza sulle donne.

Protagonista del corto è l'attore napoletano Salvio Simeoli, volto noto ai telespettatori di Rai 1 e Rai 3 in numerose fiction (La squadra 7, Incantesimo 9 e 10, Un posto al sole d'estate 3 e 4, Il restauratore, L'Oro di Scampia, Provaci ancora prof 6 e Io non mi arrendo), che interpreta Laganà, un campione di calcio che esercita violenza sulla moglie. Mentre sta per battere un calcio di rigore fa un incontro inaspettato: viene messo a confronto con se stesso, con l'altro e con la donna.

La venticinquenne Serena Grasso è nota per i numerosi premi internazionali assegnati al suo primo corto dal titolo "InContro-Una passeggiata in corto" (una storia sulla disabilità raccontata in modo delicato e sincero), trasmesso da Sky Cult in prima serata e proiettato con successo anche alla 9^ edizione del Festival Internazionale di Rabat (Marocco). Serena è anche attrice e, dopo aver recitato in vari spettacoli teatrali, nel 2006 è stata protagonista di un cortometraggio del polacco Pieczonka.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!