-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Premio Teatrale Calandra 2016 a Tuglie: domani la siciliana Teatroltre in Sono le storie che fanno ancora paura ai mafiosi

  25/07/2016

Secondo appuntamento con il cartellone del Premio Teatrale Calandra 2016, rassegna teatrale nazionale, 11^ edizione, nella suggestiva cornice di Piazza Garibaldi a Tuglie.

Domani, martedì 26 luglio, ore 21, in scena la Compagnia Teatrale Teatroltre di Sciacca, Agrigento, in "Sono le storie che fanno ancora paura ai mafiosi", scritto, diretto e interpretato da Franco Bruno, con la partecipazione di Nicola Puleo. E' il racconto di una giovane ragazza, Lia Pipitone, uccisa dal padre nella Sicilia del 1983 a causa dei suoi atteggiamenti contrari all'etica della cosca.

Il Festival è uno dei più attesi appuntamenti con il teatro di ricerca e di narrazione nel Sud Italia, partito il 25 luglio e che si concluderà venerdì 29 luglio, organizzato dalla Compagnia Teatrale Calandra, con il patrocinio della Provincia di Lecce e del Comune di Tuglie. In programma cinque spettacoli di intenso teatro e una serata conclusiva con la premiazione finale, in cui il pubblico, i vicoli e gli attori si confondono in un'unica messa in scena che coinvolge e racconta il teatro contemporaneo.

"Come ogni anno, nonostante le tante difficoltà, la Compagnia Teatrale Calandra si impegna per tenere in piedi l'ormai tradizionale appuntamento con il teatro di qualità e di spessore, nonché intensi scambi con altre realtà teatrali nazionali", dichiara il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone. "Anche per il 2016, dunque, il Salento diventa palcoscenico per tante compagnie che già lo conoscono e per altre che imparano ad apprezzarlo, tenendo alta l'offerta culturale del territorio".

Ecco gli altri spettacoli in concorso dell'edizione 2016 del Premio Calandra, tutti con inizio alle ore 21:

Giovedì 28 luglio: Compagnia Teatrale Peppino Mancini (Fasano - BA) in "A scatola chiusa", di Georges Feydeau, regia di Monica De Giuseppe, un classico ed esilarante vaudeville, scritto dall'autore a soli 26 anni.

Venerdì 29 luglio: Compagnia Teatrale Teatro Delle Formiche (Tagliolo Monferrato - AL) in "Tutta colpa di Nevio", scritto, diretto e interpretato da Fiona Dovo, il racconto di una trentenne gay nell'Italia di oggi rimasta incinta per errore che decide ugualmente di portare avanti la sua gravidanza.

La serata di premiazione delle compagnie vincitrici si terrà sempre venerdì 29 luglio, al termine dello spettacolo fuori concorso "A che servono gli amici" della compagnia teatrale Quanta Brava Gente di Taranto, (ore 22) con Piero Buzzacchino e Pasquale Arpino.




  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!