-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Problematica xylella: il presidente Gabellone ha ricevuto oggi a Palazzo Adorno la delegazione di Cia, Apol e Italia Nostra

  08/08/2016

Portare la proposta di ordine del giorno "Disastro xylella, prospettive oltre il danno" di Cia, Apol e Italia Nostra all'attenzione dell'Assemblea dei sindaci e del Consiglio provinciale.

E' questo l'impegno del presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, che ha incontrato oggi, a Palazzo Adorno a Lecce, una delegazione che gli ha illustrato l'istanza che approfondisce non soltanto l'aspetto agricolo, ma anche sociale, ambientale e culturale della problematica xylella, mirando a condividere una nuova strategia e un progetto unitario per il futuro del territorio.

"Mi è stata presentata una proposta che sicuramente svolta rispetto a ipotesi immediate e a visioni di corto respiro sulla questione. Oggi, infatti, si pone il problema di andare in parallelo agli studi sul batterio, prendendo atto che gran parte del territorio è sconvolto dagli ulivi ormai secchi dopo l'attacco e ragionando anche in termini di rilancio del patrimonio agricolo, che non può essere tutelato senza una progettualità complessiva. Alla ripresa dei lavori porterò la proposta all'attenzione dell'Assemblea dei sindaci e del Consiglio provinciale", dichiara il presidente Antonio Gabellone.

La delegazione era composta da Giulio Sparascio, presidente Cia-Confederazione Italiana Agricoltori di Lecce e presidente nazionale Turismo Verde, Benedetto Accogli, presidente Apol (organizzazione di produttori olivicoli), Enzo Tarantino, amministratore Apol, Giacomo Palese, titolare azienda agricola "L'Olivicola di Acquarica del Capo, Marcello Seclì, presidente Italia Nostra sezione Sud Salento e Giuseppe Mauro Ferro, agronomo e accademico dei georgofili.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!