-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Oggi il presidente Gabellone ha salutato i dirigenti scolastici in pensione e i nuovi presidi

  05/09/2016

Questa mattina, nella sala consiliare di Palazzo dei Celestini, il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone ha incontrato i tre dirigenti scolastici degli Istituti d'istruzione secondaria superiore in pensione da quest'anno e i nuovi dirigenti subentrati alla guida degli stessi istituti.

Alla cerimonia, diventata ormai un appuntamento tradizionale che si ripete dal 2012 in prossimità dell'apertura dell'anno scolastico, hanno preso parte Antonio Del Vino, dello Staff del presidente, e Vincenzo Nicolì, dirigente dell'Ufficio Scolastico Provinciale di Lecce. Presenti anche i rappresentanti sindacali Salvatore Florio e Arturo Gaetani (Uil Scuola) e Sergio Pagliara (ANP).

Il presidente Gabellone, in particolare, ha salutato i tre dirigenti uscenti Albarosa Macrì dell'Istituto "E. Lanoce" di Maglie, Luigi Martano, dell'Istituto Superiore di Otranto e Giovanni Parente del Liceo Statale "G. Comi" di Tricase ringraziandoli "per essersi spesi in tanti anni di lavoro nella scuola e per la passione la professionalità messa in campo". "Spero possano restarci vicino ancora per lungo tempo. Con il loro bagaglio di esperienze non smetteranno di essere un punto di riferimento per tutta la comunità", ha sottolineato Gabellone, che ha quindi rivolto un saluto di benvenuto ai neo dirigenti Giovanni Casarano, Augusto Spicchiarelli e Antonella Cazzato, che sono subentrati rispettivamente alla guida dei tre istituti superiori.

"I nuovi dirigenti trovano una realtà pesante in questo contesto storico, perché i risultati sono ottimi, ma le criticità del momento che viviamo sono evidenti. Ma è una bella impresa, piena di stimoli proprio perché difficile", ha concluso il presidente della Provincia di Lecce, che in chiusura ha donato ai tre dirigenti in pensione una targa in ricordo della lunga carriera lavorativa vissuta nel mondo della scuola e in segno di riconoscenza per il contributo dato nell'edificazione del sapere.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!