-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Domani a Casalabate il reinserimento in habitat di 15 tartarughe marine a cura della "Rete Tartasalento"

  23/09/2011

Luise, Devil, Katir, Isaia, Raffaello, Leonardo, Timmy, Ephysia, Taralla, Karl, Frank, Traditional, Madigan, Karett e Karim sono pronte per tornare a "casa".

Sono le 15 tartarughe marine, appartenenti alla specie "Caretta caretta", che domani, sabato 24 settembre alle ore 12.30, verranno reinserite nel loro habitat naturale grazie all'intensa attività della "Rete TartaSalento". La manifestazione è ospitata dalla Lega Navale Italiana, sezione di Casalabate, presso la spiaggia antistante lo stabilimento balneare "Sun Beach".

Si tratta di esemplari spiaggiati in difficoltà lungo le coste del Salento e poi curati e riabilitati presso il Centro recupero tartarughe marine dell'Osservatorio faunistico della Provincia di Lecce – Museo di Calimera, in collaborazione con la Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli.

Prima dell'evento, alle ore 11, inoltre, presso la sala del Lido "Sun Beach" di Casalabate avrà luogo una conferenza sulla biologia delle tartarughe marine e sulle principali minacce cui sono esposte, dedicato ai ragazzi delle scuole, ma aperto a chiunque è interessato all'argomento.

La "Rete TartaSalento" nasce dalla sinergica collaborazione dell'Osservatorio faunistico provinciale di Lecce, il Museo di storia naturale del Salento, la Lega Navale Italiana - circoscrizione Puglia Sud e Basilicata Jonica e la Cooperativa Hydra.

Le attività di salvataggio, recupero e reinserimento degli animali sono realizzate in collaborazione con la Stazione zoologica "Anton Dohrn", il Corpo Forestale dello Stato, la Capitaneria di Porto, la Polizia Provinciale, Giorgio Cataldini referente del Centro Studi Cetacei, il Wwf, il Servizio Veterinario Asl - Lecce, i Rangers d'Italia - sezione di Lecce e il Corpo nazionale delle Guardie Ecozoofile.

Chiunque avvistasse una tartaruga marina o qualsiasi altro animale selvatico o esotico in difficoltà può contattare il Museo di Calimera ai seguenti numeri: 3206586558; 3206586556; 0832875301.



  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!