-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
"Sostenibile ma bello": domani ad Acaya incontro con l'architetto Ghini e presentazione bando per la prima "Casa dell'Acqua"

  29/09/2011

"Sostenibile ma bello" sarà il tema dell'incontro con l'architetto e designer Massimo Iosa Ghini in programma domani, venerdì 30 settembre, alle ore 19, presso il Castello di Acaya, a conclusione dell'evento "L'Acqua in mostra", organizzato dall'Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce e dall'Associazione no profit H20, con il patrocinio della Provincia di Lecce e con il contributo di Acquedotto Pugliese.

Sostenibile ma bello inteso come costante ricerca del nuovo, che non rinneghi il passato dell'architettura e del disegno industriale, e con una attenzione alla tradizione, vista come riserva di esperienza da affiancare a una contemporaneità che oggi necessita di un rispetto totale della natura, dell'ambiente che ci circonda, delle risorse da impiegare.

Un design che dia vita a forme vive, fluide e sostenibili in tempi in cui la rivoluzione verde è assolutamente positiva. Ma è possibile conciliare il bello e il lusso con un design sostenibile che deve sempre più fare i conti con una nuova etica e socialità? Sarà questa la tematica alla quale l'architetto Massimo Iosa Ghini, alla luce della sua vita professionale, cercherà di dare una risposta partendo proprio dalle sue considerazioni riportate all'interno del libro "Sostenibile ma Bello", in cui ribadisce la convinzione che sarà proprio la bellezza a salvarci.

Al termine dell'intervento dell'architetto Iosa Ghini, sarà poi illustrato il bando per l'individuazione del Comune salentino che ospiterà la prima "Casa dell'Acqua" realizzata nel Salento.

La Casa dell'Acqua o Water Center è una struttura destinata alla distribuzione gratuita dell'acqua pubblica ideata da architetti e designers che hanno concretizzato un format da esportare anche nei Paesi dove il problema è particolarmente sentito.

Ovviamente, a seconda delle realtà locali, il format stesso terrà conto dell'applicazione di ricerche, innovazioni e tecnologie diverse relative a problemi di depurazione, desalinizzazione, estrazione.

A tale scopo, l'associazione no profit H20, in qualità di proponente, ha fatto progettare e predisporre una serie di stazioni di distribuzione di acqua dotate delle tecnologie più avanzate e architettonicamente studiate per un ideale inserimento ambientale nel territorio.

Una di queste strutture, grazie alla collaborazione tra l'associazione H2O e l'Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce, sarà ubicata nel Salento in un Comune individuato tramite apposito Bando.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!