-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Dati sul turismo in provincia di Lecce: presentato il report di Prefettura, Provincia, Comune di Lecce, Camera di Commercio e Istat

  20/12/2016

E' stato presentato questa mattina, nella sala giunta di Palazzo Adorno a Lecce, il report statistico "Turismo nella provincia di Lecce: prospettive e opportunità di sviluppo" realizzato su iniziativa del Gruppo di lavoro permanente in materia statistica coordinato dalla Prefettura di Lecce, che mette in rete le competenze degli Uffici di statistica della Prefettura, della Provincia, del Comune di Lecce e della Camera di commercio, con il supporto scientifico dell'Istat – Sede territoriale per la Puglia.

A presentare i risultati contenuti nella pubblicazione e a fornirne una prima lettura sono intervenuti il prefetto di Lecce Claudio Palomba, il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, l'assessore al Turismo del Comune di Lecce Luigi Cloclite, il presidente della Camera di Commercio Alfredo Prete. All'incontro con i giornalisti ha preso parte il direttore generale della Provincia di Lecce Giovanni Refolo e le componenti del Gruppo di lavoro permanente in materia statistica, autrici della pubblicazione.

Il report statistico sul turismo descrive, attraverso numeri e percentuali, la recente evoluzione del settore turistico nella provincia di Lecce, con l'intento di offrire ad istituzioni, operatori economici e cittadini una visione complessiva del fenomeno e spunti di riflessione sulle opportunità di sviluppo.

In apertura, il prefetto di Lecce Claudio Palomba ha ringraziato "il gruppo di lavoro che ha puntualmente individuato aspetti importanti del settore turismo" ed ha evidenziato come la pubblicazione possa offrire "spunti interessanti agli operatori del settore".

Il prefetto si è quindi soffermato su alcune criticità del sistema che emergono dai dati: "La concentrazione del turismo è in alcuni Comuni, mentre lo sforzo che stiamo facendo tende a superare proprio questa stagionalizzazione dei flussi. Partiamo proprio dalle criticità, quindi, anche se i dati sono favorevoli. Soffriamo i collegamenti che non sono corrispondenti al trend di crescita del territorio. Il Salento è una miniera sotto il profilo del turismo e allora lo sforzo che dobbiamo fare deve essere proseguire a lavorare in perfetta sinergia per il bene comune", ha detto il prefetto che ha anche annunciato la convocazione del primo tavolo tecnico per l'attuazione del Distretto turistico per l'11 gennaio prossimo sul tema della semplificazione ed ha, infine, posto l'attenzione sui rischi legati alla criminalità.

"Il percorso non sarà semplice perché viviamo un momento complesso. Ma ci stiamo sforzando affinché lo sviluppo del turismo si possa coniugare con il tema della sicurezza e del contrasto alle infiltrazioni malavitose. Ci potrebbero essere appetiti che dobbiamo assolutamente evitare", ha concluso Palomba.

L'assessore al Turismo del Comune di Lecce Luigi Coclite ha evidenziato: "Questa raccolta è significativa perché fornisce dati oggettivi, numeri di quanto accaduto negli ultimi anni. La crescita del turismo negli ultimi cinque anni nel Salento è totalmente contraria a quanto accaduto nel resto d'Italia. Il Salento riporta un segno positivo che è difficile trovare nel resto della nazione".

Il presidente della Camera di commercio di Lecce Alfredo Prete ha commentato: "E' un'ottima indagine. Dai dati si può e si deve partire per capire meglio ciò che ruota intorno all'industria del turismo. Viviamo un momento difficile. Ci sono piccole e medie imprese ormai al collasso, la pressione fiscale è elevatissima. Se c'è una piccola luce che ci viene dal turismo accogliamola benevolmente. Il Salento ha oggi sicuramente un grande appeal a livello nazionale e internazionale, ma rimaniamo con i piedi per terra, non cadiamo nell'autoesaltazione. Il comparto turistico influisce solo per il 6-7 per cento sul PIL salentino, anche se ha delle performance di crescita molto interessanti ed è trasversale. Non dimentichiamoci che siamo partiti dall'anno zero. I numeri non sono esaltanti e c'è ancora tanto da lavorare, per esempio sulla qualità e la professionalità di chi sta a contatto con i turisti". Prete ha anche sollecitato, da imprenditore, una riduzione della burocrazia nel settore.

Il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone ha quindi chiuso la presentazione del report con il suo intervento: "I dati sono significativi e serviranno nei vari tavoli sul turismo che saranno convocati. Il Salento è cresciuto. E' vero, siamo partiti dall'anno zero, ma siamo cresciuti. Ci sono dati critici. Ad esempio, le presenze concentrare in pochi giorni che non permettono di ‘coccolare' i turisti. Ancora, la concentrazione dei turisti in alcune località, come Lecce, Gallipoli, Porto Cesareo a fronte di tanti piccoli Comuni che offrono la possibilità di vivere esperienze diverse. Questo dato va rafforzato, i processi vanno guidati e non subiti. Anche il percorso della burocrazia zero va intrapreso. Ma il Salento ha già una ricchezza che dimostra questo tavolo, e cioè che, in questo territorio, si fa squadra".

"Il percorso è solo all'inizio. E' necessario coinvolgere di più le scuole sulle quali in questi anni l'Amministrazione provinciale, da Ria a Pellegrino fino ad oggi, ha investito, costruendo e dotando di tutte le attrezzature tanti istituti alberghieri disseminati sul territorio che formano i giovani salentini a cui gli operatori turistici devono dare l'opportunità di lavorare. Dobbiamo compiere un salto di qualità migliorando i servizi", ha proseguito Gabellone.

Infine, un accenno anche al trasporto pubblico chiamato in causa da più parti. "Questa Provincia è la prima in Puglia che si è già dotata di un Piano di trasporto pubblico locale, che prevede il collegamento tra Lecce e l'aeroporto di Brindisi. E' un passaggio storico", ha concluso il presidente Gabellone, ricordando come quest'estate Salentoinbus abbia sfiorato quota 700mila passeggeri.

Il progetto per la redazione del report statistico "Turismo nella provincia di Lecce: prospettive e opportunità di sviluppo" è stato diretto dal viceprefetto aggiunto della Prefettura di Lecce Emanuela Pellegrino, con il coordinamento scientifico di Monica Carbonara, ricercatrice Istat, e la partecipazione dei funzionari statistici: Grazia Brunetta per la Provincia di Lecce, Eugenia Catanese per il Comune di Lecce e Antonella Pulimeno per la Camera di Commercio.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!