-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Domani posa prima pietra sovrappasso Nardò-Galatone. Gabellone: Opera strategica e di pubblica utilità che abbiamo fortemente voluto

  20/02/2017

Sovrappasso Nardò-Galatone: domani, martedì 21 febbraio, alle ore 9.30, il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone e monsignor Fernando Filograna, vescovo della diocesi Nardò-Gallipoli, daranno il via alla cerimonia della posa della prima pietra per la realizzazione di un'opera tanto attesa quanto strategica per il territorio.

Interverranno, inoltre, i sindaci di Nardò Pippi Mellone e di Galatone Livio Nisi, i consiglieri provinciali Renato Stabile, Paola Mita, Antonio Tondo e Giovanni Tundo e il dirigente provinciale del Servizio Viabilità Dario Corsini. Presenti anche il responsabile del procedimento Giovanni Marra e i componenti dell'Ufficio di Direzione lavori.

Il punto di ritrovo è in territorio di Galatone, in corrispondenza dello svincolo, direzione sud, della S.S. 101, area di realizzazione della prevista rotatoria.

Nello specifico si tratta dei lavori di adeguamento ed ammodernamento del tronco compreso tra Nardò e Galatone, sulla ex strada statale 174. Il sovrappasso consentirà di eliminare il passaggio a livello esistente in corrispondenza dell'intersezione tra la ex strada statale 174, tratto Nardò-Galatone, e la linea ferroviaria delle FSE, ma anche di migliorare le condizioni di circolazione dell'intenso traffico veicolare fra i due Comuni.

Il presidente Antonio Gabellone dichiara: "Sin dal nostro insediamento abbiamo ripreso dalla precedente amministrazione il progetto di quest'opera, perché convinti della sua valenza e della sua importanza. Ora, dopo aver fortemente voluto e lavorato con impegno per superare tutti gli ostacoli di carattere amministrativo sorti in questi anni, sarà possibile realizzare un intervento strategico e di grandissima utilità per le due comunità di riferimento, e non solo. Si potrà, così, mettere fine ai tanti disagi riferiti, in particolare, alla circolazione dei mezzi di soccorso che devono raggiungere il vicino ospedale di Nardò, ma anche per gli studenti pendolari che viaggiano a bordo degli autobus di linea, oltre che per tutti i cittadini che si muovono tra i due Comuni salentini".

Il progetto consiste nella realizzazione di un sovrappasso ferroviario lungo 60 m, che sarà composto da tre campate, di cui una centrale di 30 m e due laterali di 15 m, queste ultime per consentire anche il sottopasso alla viabilità di servizio per l'accesso ai fondi limitrofi. L'opera sarà realizzata con asse longitudinale leggermente traslato rispetto alla posizione dell'attuale passaggio a livello.

La carreggiata sarà composta da 2 corsie, da 3,50 ml cadauna, e 2 banchine da 1,25 ml, per una larghezza totale bitumata di 9,50 ml. La viabilità di servizio si raccorderà con quella principale attraverso la realizzazione di due rotatorie.

L'opera è cofinanziata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per 3 milioni di euro e dalla Regione Puglia con fondi CIPE 62/2011, per 2 milioni e 750mila euro.

I lavori vennero aggiudicati nel settembre 2010, in seguito a gara col criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa. All'aggiudicazione, però, non seguì il contratto, a causa di alcuni ricorsi presentati al Tar, che hanno notevolmente rallentato l'iter amministrativo.

Il 24 gennaio scorso è stato stipulato, infine, il contratto d'appalto con l'impresa Magno Antonio di Copertino, per l'importo complessivo di 2.987.830 euro ed un tempo di esecuzione di 330 giorni a decorrere dalla data di consegna dei lavori (avvenuta l'8 febbraio scorso).


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!