-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
}All right?{ arte & diritti umani: domani la presentazione della rassegna e della mostra Chiavi di Milot

  22/06/2017

Domani, venerdì 23 giugno alle 11, nella sala conferenze stampa di Palazzo Adorno a Lecce, si terrà la presentazione di }all right?{arte & diritti umani, progetto espositivo ideato e curato dal professore Massimo Guastella e organizzato dal Comune di Lizzanello, in collaborazione con i Dipartimenti di Beni Culturali e di Scienze Giuridiche dell'Università del Salento e alcune associazioni, e con il patrocinio di Provincia di Lecce e Regione Puglia.

Illustreranno i dettagli della rassegna, che trasformerà le piazze di Lizzanello e Merine in due contenitori all'aperto di arte contemporanea e si svilupperà anche in laboratori pedagogici e workshop, il sindaco di Lizzanello Fulvio Pedone, la consigliera comunale con delega alla Cultura Paola Buttazzo, il consigliere provinciale Renato Stabile, l'ideatore e curatore del progetto Massimo Guastella, docente di Storia dell'Arte e Storia dell'Arte contemporanea all'Università del Salento e l'artista albanese Alfred Milot Mirashi, autore delle sculture che saranno esposte nella mostra intitolata "Chiavi".

Milot Mirashi racconterà, attraverso un percorso ideativo e creativo, la sua avventura di profugo della prima ondata dell'esodo albanese del 1991, tra comunicazione e sperimentazione di procedure e tecniche artistiche con la finalità di un'osmosi tra visione personale e diversi mondi culturali. In particolare, l'artista esporrà, in diversi punti della città, le sue grandi "chiavi" realizzate in ferro, alluminio, vinavil, gesso, juta, schiuma e vetroresina. La mostra, organizzata nell'ambito della rassegna, sarà inaugurata domenica 25 giugno, alle 20.30, a Lizzanello, in piazza San Lorenzo. Il progetto prevede, inoltre, la riqualificazione della stessa piazza con il restauro della colonna di San Lorenzo.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!