-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Teatro dei luoghi //Fineterra 2017: uno sguardo al Mediterraneo, musica dal mondo e teatro per la chiusura del festival di Provincia e Koreja

  12/09/2017

Si conclude domani, mercoledì 13 settembre, la settimana all'insegna della cultura proposta dal festival di Provincia di Lecce e Teatro Koreja intitolato Alle radici dei gesti - Teatro dei luoghi//Fineterra, con eventi di teatro, musica, danza, incontri, laboratori, progetti speciali.

L'ultima giornata di appuntamenti comincia nell'ex Convitto Palmieri A Lecce, ore 20.30, con Monica Ruocco e la conclusione del progetto JAWLA FI SALENTO diario mediterraneo tra Jonio, Adriatico e Capo di Leuca. Il Salento visto dagli occhi di tre scrittori figli del Mediterraneo. Adania Shibli (Palestina), Alì Bader (Iraq) e Mohamed Moksidi (Marocco) raccontano il loro viaggio fra Jonio, Adriatico e Capo di Leuca. Un tour che diventa storia. Anzi, che diventa tutte le storie raccolte in 7 giorni di scoperta e confronto con tre guide non convenzionali: Angela Elia, Andrea Listorti e Maria Chiara Provenzano. Non tour operator di professione, ma salentini di nascita o d'adozione, che hanno costruito una mappa esclusiva fatta di ricordi, piccoli aneddoti e memorie personali. Il risultato è un diario privato che diventa condiviso, una restituzione di altri occhi e altre parole. Monica Ruocco, docente di Lingua e Letteratura Araba all'Orientale di Napoli, è il ponte tra questa e l'altra parte del mare.

A seguire Beirut World Beat-Dj Set, un connubio inedito di suoni e fusioni dal Medio Oriente e dal Mediterraneo. L'immersione in un'esperienza esotica e coinvolgente, un viaggio attraverso ritmi incalzanti e incanti sonori provenienti dal Medio Oriente arabo, Libano, Siria, Egitto, Iraq, Palestina, Nord Africa, Iran, India, Grecia, Turchia, Balcani, Est Europa e Andalusia (ingresso libero).

Inoltre, serata eccezionale dedicata al teatro sostenibile nella cornice della Masseria Sant'Angelo in Via Brizio Elia, a Lecce dove, alle ore 21.30, il Teatro delle Ariette sarà in scena con "Tutto quello che so del grano", una preghiera laica che sa di alchimia e fascinazione, di costruzione e trasformazione, di divenire e di attesa. 60 spettatori a replica, prenotazione obbligatoria.

Ed ancora, con partenza dai Cantieri Koreja, alle ore 20.30 e alle ore 22, "Medea per strada", un progetto speciale riservato a 7 spettatori a replica (prenotazione obbligatoria). Un lavoro esperienziale che invita il pubblico, sette spettatori per volta, a salire su un vecchio Iveco Daily e percorrere un itinerario insieme ad una donna rumena. È una madre, una straniera, la chiamano Medea.

Il Festival è realizzato con il sostegno di Unione Europea - Fondo per lo Sviluppo e la Coesione della Regione Puglia 2014-2020; Regione Puglia Industria Turistica e Culturale; polo Biblio Museale della Provincia di Lecce; Istituto Culture Mediterranee - Salento Negroamaro; col patrocinio di Comune di Lecce e Comune di Aradeo.

Per informazioni: Cantieri Teatrali Koreja, via Guido Dorso, 70; 0832/242000 - 366.9545678, www.teatrokoreja.it.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!