-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Violenza di genere: domani a Palazzo dei Celestini gli interventi di esperti nazionali e la testimonianza della mamma di Noemi

  22/02/2018

"Violenza di genere: il lavoro con la vittima di violenza e con gli autori di violenza" è lo scottante tema d'attualità al centro di un nuovo incontro di formazione e di aggiornamento professionale promosso dall'Ufficio della consigliera di Parità della Provincia di Lecce, nell'ambito dell'iniziativa "Diversi ma uguali. Pari opportunità", che vedrà insieme agli esperti del settore noti a livello nazionale anche la testimonianza della mamma di Noemi Durini.

L'evento è in programma domani, venerdì 23 febbraio, dalle ore 9.30 alle ore 15.30, nell'aula consiliare di Palazzo dei Celestini a Lecce. All'incontro, rivolto in particolare ad operatori sociali, avvocati, rappresentanti delle forze dell'ordine, parteciperanno una delegazione di studenti di scuole superiori e rappresentanti degli Ambiti territoriali sociali.

In apertura, sono previsti i saluti del presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone e del presidente dell'Ordine degli avvocati di Lecce Roberta Altavilla. Dopo l'intervento introduttivo della consigliera di Parità Filomena D'Antini, che coordinerà i lavori, porterà la sua testimonianza Imma Rizzo, mamma di Noemi Durini, la quindicenne di Specchia uccisa nel settembre scorso.

La parola passerà, quindi, agli esperti, che analizzeranno il fenomeno della violenza di genere dalle due prospettive, quella delle vittime e quella degli autori: Silvia Baudrino, presidente White Dove Evoluzione del maschile onlus, socio fondatore della rete Relive – relazioni libere dalle violenze – Rete nazionale dei centri per autori di violenza di Genova (Il lato oscuro degli uomini), Diletta De Toma, responsabile Centro rifugio La Ginestra – Centro telefono rosa Valmontone – Roma (La metodologia di intervento con le donne che subiscono violenza), Rita Russo, direttrice della Casa circondariale di Lecce (Gli interventi verso gli uomini maltrattanti e violenti nel contesto della Casa circondariale di Lecce).
I lavori proseguiranno con le relazioni di Francesca Lauria, capitano Carabinieri di Roma – comandante della Sezione "Atti persecutori" del Raggruppamento carabinieri investigazioni scientifiche (Denunciare la violenza prima che sia troppo tardi. Il ruolo dei carabinieri in caso di violenza), Sandra Meo, dirigente Divisione anticrimine della Questura di Lecce (Aspetti investigativi: confronto magistratura giudicante, avvocatura, forze dell'ordine), Paolo Maci, avvocato del Foro di Lecce – presidente Agif, autore del libro "Mi chiamo Eva. Cinque donne, cinque storie, una Toga" (I diritti per le donne vittime di violenza e l'allontanamento del coniuge maltrattante: normativa e prassi), Sara Mazzeo, consigliera dell'Ordine degli assistenti sociali di Lecce (Percorso territoriale e rete con le strutture del territorio). Gli interventi saranno moderati dalla giornalista Alina Spirito.



  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!