-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
"Miggianosilibra": domenica appuntamento con il giornalista e storico Arrigo Petacco ed il suo libro "Quelli che dissero no"

  25/11/2011

Dopo l'incontro inaugurale con Cinzia Tani ed il suo libro "Io sono un'assassina", secondo appuntamento per la rassegna culturale "Miggianosilibra". Di scena il giornalista e scrittore, uno dei massimi storici contemporanei italiani, Arrigo Petacco.

Domenica 27 novembre, alle ore 10.30, presso il Theatrum di Miggiano, l'autorevole figura del panorama culturale italiano, presenterà la sua ultima pubblicazione dal titolo "Quelli che dissero no".

Con Arrigo Petacco dialogheranno Gianni Donno, ordinario di Storia contemporanea Università del Salento, Egidio Zacheo, aggregato di Scienze Politiche Università del Salento. A moderare l'incontro la giornalista e dirigente scolastico del Liceo Palmieri di Lecce Loredana di Cuonzo.

Saranno presenti il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone ed il difensore civico emerito di Palazzo dei Celestini Giacinto Urso.

Miggianosilibra", nuovo progetto di profilo formativo e culturale, è promosso dal Comune di Miggiano, con il patrocinio di Provincia di Lecce (assessorato alla Cultura) e Regione Puglia, e la collaborazione di SoleVentoEnergia, Gutenberg Libreria e Caroli Hotels, che si sostanzia nella presentazione di libri di assoluta attualità nazionale ed internazionale alla presenza degli autori e di personaggi della società civile, della politica, di giornalisti, di imprenditori e di esponenti del clero.

Nel suo ultimo lavoro l'autore ricostruisce l'8 settembre 1943. Dopo 1201 giorni di guerra il maresciallo Pietro Badoglio annunciò la firma dell'armistizio con gli Alleati, dove circa seicentomila soldati italiani si trovavano rinchiusi nei campi di prigionia che inglesi e americani avevano allestito in varie nazioni del mondo, dall'Egitto all'Algeria, dalla Palestina al Kenya, dal Sudafrica all'India, e persino alle Hawaii. "Ma tu con chi stai, con il duce o con il re?" fu il dilemma di fronte al quale si trovarono i nostri soldati, colti di sorpresa dall'annuncio della resa senza condizioni accettata dall'Italia e dalla conseguente fuga di Vittorio Emanuele III a Brindisi: dopo avere combattuto per anni contro un nemico preciso e riconosciuto, bisognava scegliere, all'improvviso, se passare o no dall'altra parte della trincea. Di questa massa enorme di giovani, una cospicua minoranza scelse di non "tradire", ma gli storici, sia per la scarsità delle fonti ufficiali, sia per la "delicatezza" politica dell'argomento, non se ne sono occupati che in maniera superficiale: ancora oggi, gran parte delle notizie utili a una ricostruzione di quegli anni ci giungono da pagine autobiografiche o dai resoconti memorialistici dei protagonisti. Molti dei quali, avendo risposto di no all'appello di Badoglio a rientrare in patria, anche per non subire odiose discriminazioni, preferirono il silenzio. Il libro restituisce voce e memoria a loro.

Arrigo Petacco è uno scrittore, giornalista e storico italiano. E' stato inviato speciale, caporedattore e direttore del "La Nazione" di Firenze e del mensile "Storia Illustrata". Autore di programmi televisivi a tema storico, ha iniziato la sua carriera giornalistica presso "Il Lavoro" di Genova, diretto da Sandro Pertini.

Prolifico scrittore storico, ha sceneggiato vari film e realizzato numerosi programmi televisivi, in particolare con la Rai. Nella sua attività giornalistica ha intervistato alcuni tra i protagonisti della seconda guerra mondiale. Nel 1983 ha vinto il "Premio Saint Vincent" per il giornalismo grazie alle sue inchieste televisive e nel 2006 il "Premio Capo d'Orlando" per il giornalismo.

Dal suo romanzo biografico dedicato all'ufficiale della polizia americana Joe Petrosino, che combattè contro la mafia, è stato tratto nel 1972 lo sceneggiato televisivo intitolato "Joe Petrosino"; nel 1977 Pasquale Squitieri realizzò "Il prefetto di ferro", tratto dall'omonimo romanzo di Petacco.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!