-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
"I tributi locali a seguito della manovra finanziaria. Le novità": da domani un Corso dedicato agli Enti locali

  10/01/2012

"I tributi locali a seguito della manovra finanziaria del 6 dicembre 2011 - Le novità": è questo il tema del corso di formazione che partirà domani, mercoledì 11 gennaio, dalle ore 9 alle 13.30, presso la sala conferenze della Provincia di Lecce in via Botti, promosso dall'Agenzia di assistenza tecnica agli enti locali.

Gli interventi di approfondimento saranno a cura dell'avvocato Antonio Chiarello, presidente della Camera Tributaria di Lecce. I prossimi appuntamenti sono in programma il 18 e il 25 gennaio.

Destinatari delle giornate formative sono direttori e segretari generali, dirigenti, funzionari e amministratori degli Enti locali della provincia di Lecce.

Lo scopo del Corso, infatti, è quello di illustrare le immediate novità in tema di Imu, le prossime novità per il prelievo sui rifiuti ed, infine, una breve ricognizione sulla gestione dell'attività di accertamento e contenzioso degli Enti locali.

Dal 1° gennaio 2012 nel sistema dei tributi comunali entra a regime, in anticipazione ed in via sperimentale, l'imposta municipale propria rivisitata dal decreto legge 201 del 2011, che sostituisce, tra l'altro, l'Ici. In prima applicazione la comprensione e la gestione del nuovo tributo, sebbene strutturato come l'Ici, risulta sfornita di riferimenti in diritto vivente e l'interpretazione dell'ambito applicativo soffre delle insidie della novità. Inoltre, dal 1° gennaio 2013 dovrebbe entrare in vigore un nuovo tributo rifiuti e servizi che verrà a coprire sia i costi del servizio dei rifiuti (quindi cesseranno tarsu, tia1 e tia2), che quelli dei servizi indivisibili (illuminazione, sicurezza ecc.). Nel frattempo, l'attività di controllo ed accertamento dei tributi locali e dell'eventuale contenzioso deve proseguire senza soluzione di continuità, con accresciuta conflittualità dovuta alla crisi economica in atto.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!