-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
La Commissione Pari Opportunità della Provincia di Lecce: 8 marzo dedicato a Rossella Urru

  07/03/2012



La Commissione Pari Opportunità della Provincia di Lecce vuole ricordare la giornata dell'8 marzo "Festa delle donne", ripensando e proponendo una nuova categoria per festeggiare questa ricorrenza dedicata al mondo femminile.

"Quest'anno, abbiamo deciso di celebrare l'anniversario organizzando non un evento, ma strutturando un avvenimento intorno alla forza rivoluzionaria delle idee. La scelta scaturisce dall'intima convinzione che la sostanza di un atto nasce dalla forma di un pensiero che, per la sua propria e intrinseca intensità, è esso stesso azione reale. Per questo ricordiamo e festeggiamo questo giorno affidandoci alla potenza innovatrice delle parole. Vogliamo portare l'attenzione sul caso di Rossella Urru", scrivono in una nota le componenti della Commissione .

"La giovane donna di 29 anni, originaria della Sardegna, lavorava da due anni in Algeria come cooperante al Cisp, il Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli. Nella notte tra il 22 e il 23 ottobre, mentre prestava la sua attività di volontariato alle sventurate popolazioni dei campi profughi di Hassi Raduni, è stata sequestrata da un gruppo dissidente dell'Aqmi, insieme ad altri due cooperanti spagnoli, Ainhoa Fernandez de Rincòn ed Enric Gonyalons. A dicembre una costola dissidente di Al Qaida ha rivendicato il rapimento, diffondendo un video che provava la veridicità della fonte e testimoniava che i tre rapiti erano ancora vivi. Il caso trattato dalla Farnesina con una iniziale discrezione, al fine di evitare la compromissione delle trattative e la conseguente liberazione, ora è caduto nell'oblio".

"Come Commissione ci facciamo promotrici di questo gesto di sensibilizzazione per evitare che la discrezione diplomatica, pur doverosa, diventi oblio istituzionale. Abbiamo pensato che l'idea di festeggiare le donne coniugando il passato di comuni lotte femminili al presente di irrisolte questioni socio-politiche, fosse il modo migliore per costruire un ponte nuovo verso future conquiste".

"La Commissione Pari Opportunità della Provincia di Lecce, nel suo continuo lavoro di impegno sociale e civile in favore delle donne, seguendo da sempre con vivo interesse e solerte impegno l'evoluzione degli eventi nazionali e mondiali che riguardano le donne e tutto il genere umano, e progettando le iniziative saldamente ancorata alla realtà quotidiana, ha riconosciuto nella vicenda soggettiva e personale della giovane donna sarda, una metafora della condizione oggettiva di molte, tante donne. Un "gentil sesso" ancora oggi fagocitato dai propri ideali, prigioniero dell'altrui pregiudizio e a volte inconsapevole carnefice di se stesso".

"La Commissione, in virtù di tali riflessioni, appoggia ed esorta il Consiglio Provinciale a sostenere il cammino di liberazione di Rossella Urru e dei suoi colleghi spagnoli, nella speranza fondata che la lotta di ogni singola donna si trasformi nel conflitto risolto di tutte, e che le vittorie delle battaglie quotidiane costituiscano la spinta propulsiva per non perdere mai più la guerra comune contro le ingiustizie ancora latenti e le discriminazioni finora invalicabili", concludono.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!