-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Ecco "paaS", l'Osservatorio provinciale paesaggio architettura arte Salento: sottoscritto oggi il Protocollo d'intesa

  20/04/2012

E' stato sottoscritto oggi, venerdì 20 aprile 2012, nella sala giunta di Palazzo Adorno, il Protocollo d'intesa, già deliberato dalla giunta provinciale, relativo all'Osservatorio provinciale paesaggio architettura arte Salento "paaS". A firmarlo e ad illustrarne tutti i particolari il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, il presidente dell'Osservatorio Urbanistico Teknè Giuseppe Schiavone, il direttore del Centro Studi Punto a Sud Est Alfredo Foresta, e la presidente dell'associazione culturale Spazi Aperti Antonella Perrone. Presenti anche il capo di gabinetto della Provincia di Lecce Luigi Mazzei, il direttore generale della Provincia di Lecce Giovanni Refolo e il dirigente del Servizio Pianificazione territoriale della Provincia di Lecce Massimo Evangelista.

L'Osservatorio nasce dall'impegno della Provincia di Lecce che, d'intesa con l'Osservatorio Urbanistico Teknè, il Centro Studi Punto a Sud Est e l'associazione culturale Spazi Aperti, lo ha promosso e realizzato con l'obiettivo di fornire uno strumento di supporto tecnico scientifico alle pubbliche amministrazioni, agli enti privati e ai singoli cittadini, per studiare e valorizzare il territorio salentino, sia attraverso l'arte e l'architettura contemporanea, sia attraverso la promozione della qualità del progetto e dell'opera architettonica e urbanistica.

Soddisfazione è stata espressa dal presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone che ha dichiarato: "Con l'Osservatorio si fa sintesi di un lavoro splendido e realizzato in modo semplice. Questo nuovo strumento, che abbiamo fortemente voluto tanto da inserirlo nel nostro programma di governo, ha tra i suoi obiettivi principali il rispetto del territorio, che abbiamo il dovere di tutelare anche perché è un patrimonio da trasferire alle future generazioni".

"Altrettanto importante è creare attenzione verso gli interventi che vengono realizzati sia in ambito pubblico che nell'edilizia privata, perché spesso assistiamo alla realizzazione di opere invasive per il nostro territorio e far accrescere, al tempo stesso, il gusto per il bello e la sintonia con il paesaggio tipico salentino", ha concluso il presidente Gabellone.

Le azioni principali dell'Osservatorio sono rivolte, in particolare, a sensibilizzare le pubbliche amministrazioni della provincia di Lecce verso la tutela del paesaggio e verso la qualità della nuova architettura; sensibilizzare l'opinione pubblica in materia di urbanistica, di arte e architettura sostenibile; supportare le amministrazioni nella progettazione e nella organizzazioni di Piani di riqualificazione urbana e contestualizzazione dell'architettura e dell'arte contemporanea.

Ed ancora, a monitorare e censire gli interventi pubblici e privati realizzati del Salento negli ultimi decenni; diffondere e formare sul tema della qualità del progetto e dell'opera architettonica e urbanistica; istituire un ufficio concorsi di architettura per supportare le pubbliche amministrazioni nelle procedure di organizzazione dei concorsi stessi.

L'Osservatorio è coordinato e presieduto dal presidente della Provincia di Lecce, con il supporto dell'Osservatorio Teknè di Calimera, del Centro Studi Punto a Sud Est di Lecce e dell'associazione culturale Spazi Aperti di Galatina, mediante apposito regolamento. Inoltre, viene istituito un Comitato Scientifico, presieduto dai rappresentanti degli ordini di Architetti, Ingegneri, Geometri, Agronomi, Forestali, Geologi della provincia di Lecce, dell'Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce, dell'Accademia di Belle Arti di Lecce, dell'Università del Salento, dello Studio associato Korema, del Cnr di Lecce, delle Officine Cantelmo, dell'Osservatorio Urbanistico Teknè, del Centro Studi Punto a Sud Est, dell'associazione culturale Spazi Aperti, Ministero per i Beni culturali, Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici. Assessorati provinciali alla Cultura e alla Gestione territoriale.

Intanto, nell'ambito delle attività promosse dall'Osservatorio, è stata inaugurata ieri, giovedì 19 aprile, nella Chiesa di San Francesco della Scarpa a Lecce, la mostra dal titolo "10 anni di architettura pubblica e privata nel Salento".

La mostra, aperta al pubblico fino al 30 aprile dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 20, è divisa in tre sezioni: "Premio Teknè 2005-2011", Processi di contestualizzazione dell'arte urbana, a cura dell'Osservatorio urbanistico Teknè; "MAS ‘10", Monitoraggio Architettura Salento 2010, 70 opere di architettura realizzate negli ultimi 10 anni nel Salento, a cura del Centro Studi Punto a Sud Est; "L'architettura sostenibile. Progetti e progettualità", a cura dell'associazione culturale Spazi aperti.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!