-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
I piccoli ambasciatori di pace "Saharawi" oggi a Palazzo Adorno per l'incontro con il presidente Gabellone

  08/08/2012

Una visita ufficiale all'insegna dell'amicizia e della solidarietà. Il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone ha accolto, questa mattina, a Palazzo Adorno, un gruppo di undici bambini provenienti dalle tendopoli del Saharawi (Sahara occidentale), accompagnato da due volontari madrelingua.

La delegazione di "piccoli ambasciatori di pace", vestiti con gli abiti tipici della loro terra d'origine, era guidata da Anna Lucia Doria, presidente dell'associazione di promozione sociale "Melquiades" di San Pietro in Lama, promotrice nel Salento del progetto di cooperazione internazionale con il popolo Saharawi, e da altri volontari.

I bambini, provenienti dai campi profughi presenti sul territorio algerino nei pressi di Tindouf, sono arrivati nel Salento il 22 luglio scorso e rimarranno fino al 17 agosto. Un breve periodo di vacanza per ridare loro speranza e renderli, al tempo stesso, testimoni della condizioni in cui si trovano circa 250 mila rifugiati.

Seduti intorno ad un tavolo (sul quale hanno disteso la bandiera della Repubblica Democratica Araba Saharawi), i piccoli, aiutati dai traduttori madrelingua e avventurandosi in qualche parola italiana, hanno confermato al presidente Gabellone di apprezzare molto il mare del Salento e di voler restare ancora.

L'incontro si è quindi concentrato su temi più di carattere politico e umanitario. In particolare, il presidente Antonio Gabellone si è reso disponibile a valutare la proposta avanzata dall'associazione "Melquiades" di stringere un possibile "patto di amicizia" tra la Provincia di Lecce e una delle "Province" della Repubblica Saharawi, e l'eventualità di effettuare entro l'anno una visita ufficiale in uno dei campi profughi dell'Algeria, per verificare direttamente quali siano le necessità e i possibili interventi di cooperazione ed aiuto.

Il patto di amicizia è di fatto un vero e proprio gemellaggio. Quest'ultimo non può essere ufficialmente siglato perché la Repubblica Democratica Araba Saharawi è uno Stato ancora parzialmente riconosciuto, che aspira alla sovranità nazionale e al completo riconoscimento a livello internazionale.

Apprezzamento ed interesse da parte del presidente Gabellone, inoltre, sono stati manifestati anche rispetto al progetto di implementare il container che l'associazione sta già organizzando, contenente olio d'oliva prodotto nel territorio salentino da inviare alla popolazione saharawi, per uso alimentare e per cure sanitarie.

D'altra parte, la Provincia di Lecce ha dimostrato fino ad oggi una particolare attenzione verso i temi della pace, del dialogo tra i popoli e del rispetto dei diritti umani. Un'attenzione che recentemente si è concentrata proprio sul popolo Saharawi con l'approvazione all'unanimità da parte del Consiglio provinciale di un ordine del giorno di solidarietà e per la liberazione, poi fortunatamente avvenuta, della cooperante italiana Rossella Urru.

Ogni anno sono circa 600 i bambini Saharawi che, grazie al progetto ormai ventennale "Piccoli Ambasciatori di pace", arrivano in Italia per un breve periodo di vacanza, durante il quale effettuano anche accurate visite mediche di controllo.

L'accoglienza nella provincia di Lecce è stata organizzata dall'associazione Melquiades, con la collaborazione di Jaima Saharawi Emilia Romagna, Fronte Polisario rappresentanza in Italia - Roma, Arci territoriale, Cgil - Lecce, Emergency Salento, Padri Comboniani, la Casa dei popoli, Calcio senza confini, Meticcia, Istituto per la famiglia, N'agapisi, Bottega del Teatro, Associazione Idea, Specimen Teatro, Salento in Campo, Brigata di Solidarietà Salento, Istituto Salesiani "N. Comi", Pro Loco Sant'Isidoro, Associazione Libera Mente, e con il patrocinio di Provincia di Lecce, Regione Puglia, e dei Comuni di Trepuzzi, Zollino, Uggiano la Chiesa, Sannicola, Carpignano Salentino, Copertino, Galatina, Martignano.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!