-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Progetto Pon Gas 07-13 e Patto dei Sindaci: da oggi a Lecce formazione sul tema "Mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici""

  08/10/2012

Parte oggi, lunedì 8 ottobre, a Lecce, e si concluderà venerdì 12 ottobre, il laboratorio tematico sul tema della "Mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici - Il ruolo degli enti locali". Si tratta di moduli formativi per approfondire le materie dell'integrazione ambientale e dello sviluppo sostenibile su scala locale che per una settimana approdano a Lecce e che si svolgeranno anche in altre città: Bari, Catanzaro, Napoli, Enna, Catania e Palermo.

Gli incontri si terranno secondo il seguente calendario: 8,10,11 e 12 ottobre, sala conferenze della Provincia di Lecce in via U. Botti n. 1; 9 ottobre, sala conferenze Biblioteca Provinciale "N. Bernardini" (ex Convitto Palmieri) a Lecce. Gli orari: 9-13 e 14-18.

L'iniziativa fa parte delle azioni promosse dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare nell'ambito del progetto PON GAS Ambiente, declinazione del Programma Operativo Nazionale "Governance e Azioni di Sistema" del Fondo Sociale Europeo 2007/2013, che vede quale Organismo Intermedio il Dipartimento della Funzione Pubblica.

In totale, oltre 300 ore di formazione per tecnici e funzionari della pubblica amministrazione (la partecipazione è gratuita), al fine di aumentare la conoscenza e le competenze per una maggiore e migliore integrazione delle politiche ambientali nello sviluppo locale.

Parte delle ore di formazione è dedicata al supporto agli Enti locali nella redazione del Piano di Azione per l'Energia Sostenibile (PAES), nell'ambito del Patto dei Sindaci. Lanciato dalla Commissione Europea nel 2008, il Patto dei sindaci rappresenta il principale strumento di coinvolgimento degli Enti locali nella lotta al cambiamento climatico. Con l'impegno di ridurre le proprie emissioni di CO2 di almeno il 20% entro il 2020, le città e i territori d'Europa contribuiscono sensibilmente al raggiungimento degli obiettivi vincolanti assunti dagli Stati membri nell'ambito del pacchetto "Clima ed Energia". In Europa sono oltre 4.000 i Comuni che hanno aderito al Patto dei Sindaci che, mettendo in atto politiche e misure specifiche sullo sviluppo sostenibile, contribuiscono concretamente alla crescita della green economy. In Provincia di Lecce i Comuni aderenti sono 83 e molti di essi sono impegnati ad elaborare il proprio Piano di Azione per l'Energia Sostenibile (PAES), lo strumento programmatico ove si delineano le strategie, gli obiettivi e le azioni da attuare in ambito locale.

A spiegare la necessità di questi approfondimenti formativi è Antonio Lumicisi, responsabile del Patto dei Sindaci per il Ministero dell'Ambiente e coordinatore scientifico dei moduli formativi del progetto PON GAS: "Con la sinergia lanciata quest'anno tra il progetto PON GAS e il Patto dei Sindaci si intende promuovere quest'ultimo nelle Regioni Convergenza, partendo proprio da quegli elementi, la formazione e l'informazione, che sono alla base del successo di qualsiasi iniziativa. Con una formazione adeguata, anche il Sud Italia potrà contribuire a mantenere il nostro paese come leader in Europa nell'ambito del Patto dei Sindaci".

Ne sono convinti anche il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone e l'assessore provinciale alle Politiche Energetiche e alla Pianificazione del Territorio Giovanni Stefano, entrambi intervenuti all'incontro inaugurale di oggi: "Gli incontri programmati costituiscono un importante occasione di approfondimento delle conoscenze indispensabili per il processo decisionale che ogni ente locale deve attuare per mettere in atto le azioni più opportune per raggiungere gli obiettivi ritenuti strategici al fine di garantire una migliore qualità della vita ed un territorio maggiormente sostenibile. Gli incontri rappresentano, altresì, una opportunità di confronto delle diverse azioni ambientali attuabili nel territorio provinciale. Invitiamo pertanto i funzionari e i tecnici comunali a partecipare all'iniziativa".


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!