-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube


  19/10/2012

C'è tempo ancora fino a domani per partecipare al bando del progetto "Lavoratrici", laboratorio teatrale di genere, fortemente voluto e promosso dalla consigliera di parità della Provincia di Lecce Alessia Ferreri. La scadenza prevista per oggi, venerdì 19 ottobre alle ore 12, è stata prorogata a domani, sabato 20 ottobre alle ore 12.

Il progetto propone un percorso gratuito di formazione, scrittura e messinscena, rivolto solo a donne, con l'obiettivo di raccontare i vissuti di lavoro al femminile. Il corso si svolgerà a Lecce, presso il Centro "Scipione Ammirato" in via di Pettorano 3, dal 21 al 27 ottobre prossimi.

Possono ancora presentare la domanda di partecipazione donne lavoratrici o disoccupate con l'esigenza di raccontare la propria esperienza e che abbiano almeno compiuto i 18 anni di età. Saranno ammesse al corso, sulla base dei criteri richiesti dal bando, 15 donne, lavoratrici o disoccupate. Le mail contenti i materiali di candidatura devono pervenire presso l'Ufficio della Consigliera di Parità entro e non oltre le ore 12 di sabato 20 ottobre.

Il bando di partecipazione e il modulo di iscrizione sono disponibili sul sito www.consiglieraparitalecce.it nella sezione "La Consigliera informa su Politiche Attive del Lavoro". Altre informazioni possono essere richieste contattando direttamente l'Ufficio della consigliera di parità ai numeri telefonici 0832/683453-3212 o alla mail consiglierediparita@provincia.le.it .

Il percorso del progetto "Lavoratrici", ideato dalla consigliera di parità provinciale Alessia Ferreri, sarà diretto dall'attore Ippolito Chiarello e realizzato dalla sigla teatrale "Nasca Teatri di Terra", con l'apporto nello sviluppo dell'idea della responsabile organizzativa Marcella Buttazzo e della danzatrice Mariliana Bergamo.

Il progetto "Lavoratrici" darà voce alle scritture originali delle partecipanti e alla loro concreta esperienza sul tema delle donne e del mondo del lavoro. Le storie che emergeranno saranno raccontate nei luoghi di lavoro, o vicino ad essi, in una situazione di teatro diffuso nel tempo e nello spazio. Si tenterà anche di arricchire queste storie con testimonianze dirette del quartiere in cui si lavora, per avere una fotografia il più possibile reale del micro mondo in cui si vive e per avere modo di confrontarlo con la città e il territorio nazionale.

Il laboratorio, quindi, rappresenta un originale e impegnativo lavoro per avvicinare il linguaggio teatrale e dell'arte alla comunità, alla vita lavorativa di tutti i giorni, trattando il tema con le sue problematicità di genere, facendo formazione e messinscena.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!