-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
"La Puglia il manierismo e la controriforma": sabato a San Francesco della Scarpa l'inaugurazione della prestigiosa mostra

  19/12/2012

La grande arte approda a Lecce con la mostra "La Puglia il manierismo e la controriforma – La Puglia nel 500". Sabato 22 dicembre alle ore 18, nella suggestiva cornice di San Francesco della Scarpa a Lecce, verrà inaugurato il prestigioso allestimento, realizzato dalla Provincia di Lecce, con il Museo Provinciale "Sigismondo Castromediano", la Soprintendenza BSAE della Puglia, con la Galleria Nazionale della Puglia Devanna di Bitonto e il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia.

A tagliare il nastro saranno il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, la vice presidente ed assessore alla Cultura Simona Manca e il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia Antonio Castorani. Interverranno Antonio Cassiano, curatore della mostra, e Fabrizio Vona, soprintendente ad interim della BSAE (Beni Storici, artistici ed Etnoantropologici) di Puglia.

La mostra racconta, attraverso un percorso tra dipinti, sculture, ceramiche e tessuti, le complesse vicende storiche, sociali e culturali che, nell'arco di circa un secolo, vedono l'affermazione della cultura manieristica in Puglia e il susseguirsi delle nuove istanze estetiche legate alla Controriforma.

L'esposizione avrà luogo contemporaneamente a Lecce, all'interno dei preziosi spazi di San Francesco della Scarpa, e a Bitonto, nelle sale della Galleria Nazionale della Puglia "Girolamo e Rosaria Devanna".

Un doppio percorso espositivo, una sorta di staffetta che unisce Lecce e Bitonto in un unico grande progetto, quello di mettere in relazione diversi episodi e fatti artistici della regione, individuare personalità artistiche e dinamiche di sviluppo delle nuove correnti figurative del ‘500, anche alla luce di prestigiose importazioni da Venezia prima e Napoli poi.

A Lecce saranno esposte oltre 60 opere che raccontano la Terra d'Otranto lungo tutto il ‘500 (1530-1630), insieme ad alcune testimonianze provenienti dal Nord della Puglia che anticipano al visitatore i temi della sezione di Bitonto.

La mostra sarà visitabile a San Francesco della Scarpa dal 22 dicembre fino all'8 aprile 2013, tutti i giorni, dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19; a Bitonto, nelle sale della Galleria Nazionale della Puglia "Girolamo e Rosaria Devanna", l'appuntamento é stato inaugurato dal 15 dicembre e proseguirà fino all'8 aprile 2013 tutti i giorni, tranne il mercoledì, dalle 9 alle 20.

Sarà realizzato un unico catalogo da Congedo editore, a cura di Antonio Cassiano, Fabrizio Vona, Filomena Barbone, Brizia Minerva e Tina Piccolo, con brevi saggi e schede delle opere, che consente di approfondire i temi iconografici, gli aspetti ideologici e sociologici delle opere che compongono questa originale mostra.

La vice presidente e assessore alla Cultura della Provincia di Lecce Simona Manca dichiara: "E' questo il coronamento di un lungo percorso partito al "rovescio": questa mostra sul ‘500 costituisce, in effetti, l'antefatto delle due mostre dedicate negli anni precedenti alle pitture di Caravaggio e dei caraveggeschi in Puglia. E' segno anche di una proficua sinergia fra la Provincia, il Museo provinciale, la Soprintendenza, con il supporto fondamentale della Cassa di risparmio di Puglia, che ha compreso in pieno il valore culturale dell'operazione. Va evidenziato che la Provincia ha fortemente voluto che la mostra parta quasi come una strenna natalizia per i leccesi e i salentini e prosegua fino ad aprile, coinvolgendo anche il turismo delle feste pasquali e quello scolastico".


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!