-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
"Facciamoci trasportare dall' efficienza": pronti oltre 20 mila questionari per migliorare la mobilita' degli studenti

  04/01/2013

Provincia di Lecce e studenti insieme per affrontare e cercare di risolvere i problemi del trasporto pubblico provinciale. Nasce da questa sinergia il progetto "Facciamoci trasportare dall'efficienza", ideato e sviluppato dall'associazione giovanile culturale "Carpe Diem", in stretta collaborazione con gli amministratori e i dirigenti provinciali, presentato nell'aula consiliare di Palazzo dei Celestini.

A spiegare il senso dell'iniziativa e ad illustrarne i particolari sono intervenuti il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, l'assessore provinciale ai Trasporti e alla Mobilità Bruno Ciccarese, il consigliere delegato alla Pubblica istruzione e Politiche educative Antonio Del Vino, il presidente di "Carpe Diem" Giorgio Pala. Presenti anche i dieci rappresentanti dell'Associazione eletti nelle scuole leccesi (Liceo classico "Palmieri", Liceo scientifico "De Giorgi", Liceo scientifico "Banzi", Liceo classico "Virgilio", Istituto "Marcelline"), i dirigenti di "Carpe Diem" e i cinque membri del Comitato giovanile sui trasporti.

Cuore del progetto "Facciamoci trasportare dall'efficienza", sviluppato dopo mesi di studio e analisi, è la realizzazione di un maxi sondaggio per individuare in modo diretto e puntale tutte le criticità e le difficoltà che gli studenti incontrano ogni giorno quando utilizzano i mezzi pubblici per andare a scuola. In questa prima fase il progetto pilota interesserà solo la Città di Lecce, ma se avrà un riscontro positivo potrà essere successivamente esteso a tutto il territorio provinciale e regionale.

Entro il 26 gennaio prossimo i rappresentanti dell'associazione Carpe Diem e del neonato Comitato studentesco per i trasporti, organo di supporto degli studenti nelle scuole, distribuiranno e raccoglieranno 20.400 moduli in tutti gli istituti superiori del Capoluogo salentino. I dati raccolti con i questionari saranno elaborati e forniti all'Amministrazione provinciale per gli interventi di sua competenza. Gli studenti pendolari potranno così segnalare eventuali disservizi registrati sulle linee di trasporto provinciale, come ritardi, sovraffollamento, scarsa igiene, ma evidenziare anche ciò che funziona.

Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone che ha dichiarato: "E' un'iniziativa in cui l'Amministrazione provinciale crede molto perché va nella direzione del miglioramento generale del sistema del trasporto pubblico provinciale a cui puntiamo dall'inizio. A questo proposito, va ricordato che abbiamo risanato la nostra società di trasporto Stp, società partecipata nella quale, tra l'altro, abbiamo scelto di restare, a differenza di altri soci come la Regione Puglia che hanno lasciato le loro partecipazioni. Stiamo, inoltre, ottimizzando il parco automezzi disponibile anche con nuovi acquisti più moderni e sicuri. Il nostro obiettivo è adeguare i servizi offerti sul territorio alle reali esigenze dei cittadini che, sempre di più, a causa della crisi, utilizzano i mezzi pubblici".

"L'iniziativa degli studenti, la prima del genere nel Salento, rappresenta un'occasione straordinaria per intervenire con dei correttivi sul nuovo Piano del trasporto pubblico locale al quale stiamo lavorando. Sarà un grande monitoraggio grazie al quale potremmo concretamente migliorare i nostri trasporti e garantire così il diritto allo studio a tanti giovani", ha concluso il presidente Gabellone.

Entusiasta anche l'assessore provinciale ai Trasporti e alla mobilità Bruno Ciccarese che ha evidenziato: "Il contributo degli studenti costituisce un aiuto ed un incoraggiamento per proseguire sulla difficile strada che questa Amministrazione ha intrapreso da subito per migliorare il sistema di mobilità esistente nel nostro territorio, dando sempre ascolto e attenzione a tutti coloro che effettivamente usano i mezzi pubblici e possono dirci se e come funzionano. Questo progetto ci darà più forza nelle trattative con la Regione per modificare il Piano di bacino correggendone a vantaggio degli utenti alcuni criteri previsti."


Allegati

  Link_1 TRASPORTI PROVINCIA - MODULO.doc

  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!