-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
"I giovani e la sicurezza stradale": parte il progetto promosso da Provincia e Lions. Domani la firma del Protocollo d'intesa

  09/01/2013

Provincia di Lecce e associazione Lions Clubs International Distretto 108 AB insieme per "I giovani e la sicurezza stradale", progetto nazionale e tema del relativo Protocollo d'intesa, finalizzato alla diffusione della cultura della sicurezza stradale mediante la promozione nelle scuole salentine.

L'iniziativa è stata presentata oggi inb Provincia, a Palazzo Adorno a Lecce, dal consigliere provinciale delegato alla Pubblica Istruzione ed alle Politiche Educative Antonio Del Vino e dall'Officer Distrettuale Lions per la Puglia Sud Rita Cantarini.

Il progetto "I giovani e la sicurezza stradale" prevede, in sintesi, la realizzazione di una campagna di sensibilizzazione e formazione sulla sicurezza stradale che coinvolgerà gli studenti del primo ciclo d'istruzione attraverso l'organizzazione di incontri e varie attività (disegni, temi, gruppi di lavoro creativo, concorsi) e gli studenti del secondo ciclo attraverso l'organizzazione di incontri formativi con professionisti della Polstrada, dei carabinieri, della Polizia Municipale, con medici, funzionari della Motorizzazione civile, la realizzazione di corsi di guida sicura e di uno spettacolo teatrale tematico.

L'avvio del progetto sarà preceduto dalla firma del Protocollo d'intesa tra Provincia di Lecce e Lions Clubs International Distretto 108 AB, che si terrà domani, giovedì 10 gennaio, alle ore 16.30, nell'Aula magna dell'Università del Salento, in viale dell'Università (Porta Napoli), a Lecce.

Il programma prevede i saluti del rettore dell'Università del Salento Domenico Laforgia, del prefetto di Lecce Giuliana Perrotta, del questore di Lecce Vincenzo Carella, del presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone e del sindaco della Città di Lecce Paolo Perrone.

Seguiranno gli interventi della dirigente della divisione Anticrimine della Questura di Lecce Sandra Meo, del dirigente della Sezione Polizia Stradale di Lecce, Lucia Tondo, del direttore dell'Unità Operativa di Pronto Soccorso dell'Ospedale "Vito Fazzi" di Lecce Silvano Fracella, del direttore dell'Unità Operativa Specialistica Nido dell'Ospedale di Galatina Mariarosa Murgia, del nefrologo della Cittadella della Salute di Lecce Mario Gallucci, del capo Servizio prevenzione e protezione 61° Stormo Aeronautico di Galatina Maurizio Potenza, del presidente dell'Associazione "Alla conquista della vita" Walter Gabellone e del presidente dell'Associazione "Angeli della Strada" Donato Moschettini. Concluderà il governatore del Distretto Lions 108AB Francesco Barracchia. Gli interventi saranno coordinati da Rita Cantarini, officer distrettuale del progetto per la Puglia Sud.

L'evento è organizzato da Lions Club Lecce Rudiae, in collaborazione con Lions Club Lecce Host, Lions Club Lecce Santa Croce, Lions Club Lecce Messapia, Lions Club Lecce Tito Schipa, Lions Club Sallentum Universitas e Leo Club Lecce.

Il consigliere provinciale delegato alla Pubblica Istruzione ed alle Politiche Educative Antonio Del Vino ha dichiarato: "Il progetto e il protocollo d'intesa che firmeremo domani nascono dalla consapevolezza che, per migliorare le condizioni di sicurezza stradale ed ottenere una riduzione degli incidenti, dobbiamo aumentare la conoscenza delle norme e responsabilizzare di più i cittadini a partire dai giovani. Da qui l'impegno diretto della Provincia di Lecce per promuovere tutte le iniziative utili a formare e stimolare nei giovani comportamenti più corretti e responsabili al volante".

Rita Cantarini, officer distrettuale Lions per la Puglia Sud ha evidenziato: "Il nostro obiettivo è contribuire all'informazione e alla formazione di un numero altissimo di giovani di ogni età sul senso di responsabilità necessario quando si guida. Con questo progetto, coinvolgendo direttamente gli studenti, cercheremo di generare comportamenti di ‘buona cittadinanza' per il bene sociale e morale della comunità".


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!