-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
"Maltrattamento e violenza contro le donne": al via domani il Corso di alta formazione previsto dal Piano formativo per operatori sociali

  17/01/2013

"Maltrattamento e violenza contro le donne", questo il tema di grande e drammatica attualità al centro del secondo corso previsto nell'ambito del Piano formativo per operatori sociali della Provincia di Lecce "Welfare e qualità sociale del territorio", attivato per iniziativa dell'Assessorato alle Politiche sociali guidato da Filomena D'Antini Solero.

Il Corso di alta formazione e specializzazione è gratuito e sarà articolato in due giornate di approfondimento, con due sessioni ciascuna.

Si inizia domani, venerdì 18 gennaio dalle ore 9 alle 13 e dalle ore 15 alle 18, nel Museo Provinciale "Sigismondo Castromediano" di Lecce.

Il programma della prima sessione (dalle 9 alle 13) prevede in apertura i saluti del presidente Provincia di Lecce Antonio Gabellone, del vice prefetto di Lecce Beatrice Mariano, dell'assessore provinciale alle Politiche sociali e Pari opportunità Filomena D'Antini Solero.

Seguiranno gli interventi di: Raffaele Baldassarre, europarlamentare e vice presidente della Commissione Giuridica Parlamento Europeo (La violenza sulle donne in Europa: dati, norme, e prospettive future); Paola Bianchi, Dipartimento Pari Opportunità Consiglio dei Ministri (L'azione dello Stato per il contrasto ad ogni forma di violenza); Maria Cristina Rizzo, procuratore capo della Repubblica presso il Tribunale dei Minori di Lecce (Le leggi che tutelano le donne); Eliana D'Ascoli dell'Associazione Nazionale Volontarie Telefono Rosa, coordinatrice Casa di accoglienza per donne vittime di violenza gestita dall'Associazione nazionale volontarie Telefono Rosa di Roma (Violenza domestica e metodologie di intervento). Al termine degli interventi, Antonio D'Aprile leggerà alcuni brani tratti da "Passi affrettati" della scrittrice Dacia Maraini.

La sessione pomeridiana del corso (dalle 15 alle 18), vedrà gli interventi di: Chiara Camerani, psicologa, direttrice del Centro europeo di Psicologia Investigazione e Criminologia di Roma (Il maltrattamento verso la donna; fattori di rischio culturali e criminologici); Silvia Romano, avvocato CAV - Centro Risorse per la Famiglia della Provincia di Lecce, CAV Il Melograno di Parabita (L'assistenza legale a favore della donna vittima di violenza); Viola Messa, avvocato (Violenza domestica: come uscirne? Quando il diritto civile può rappresentare un fondamentale alleato). Modererà il giornalista Marco Renna.

Il secondo ed ultimo appuntamento del corso "Maltrattamento e violenza contro le donne" si terrà mercoledì 23 gennaio, dalle ore 9 alle 13 e dalle ore 15 alle 18, sempre nel Museo Provinciale "Sigismondo Castromediano" di Lecce.

Le iscrizioni al corso possono essere effettuate esclusivamente on line compilando il modulo disponibile sul sito www.provincia.le.it/formazionesociale .

L'assessore provinciale alle Politiche sociali e alle Pari opportunità Filomena D'Antini Solero snocciola alcuni dati sul fenomeno: "La violenza sulle donne e il femminicidio sono ormai una emergenza nazionale. Secondo Telefono Rosa, l'associazione che ogni giorno risponde alle richieste di aiuto di tante donne italiane vittime di violenza, nel 2012 sono state 102 le donne uccise in Italia. In pratica una donna uccisa ogni due giorni. Secondo l'Istat la violenza domestica è la forma più pervasiva, con un tasso del 78,21%".

"Il nostro Paese deve affrontare in modo diverso e più efficace questa piaga", continua. "Bisogna intervenire sia modificando stereotipi e immagine della donna, veicolati non solo dai mass-media e che sono accettati a causa del maschilismo da sempre imperante in Italia, sia focalizzando l'attenzione sulla violenza domestica. Nasce da qui il nostro impegno ad assicurare la formazione di medici, assistenti sociali e funzionari, ma anche la protezione alle vittime attraverso l'istituzione dei Centri Antiviolenza sul territorio provinciale", conclude Filomena D'Antini Solero.

Intanto prosegue il corso "Welfare, qualità sociale del territorio e Primo soccorso", il primo programmato nell'ambito del Piano formativo per operatori sociali ed avviato il 15 gennaio scorso.

Il secondo appuntamento dei cinque previsti, per un totale di 40 ore formative, si terrà martedì 22 gennaio dalle alle ore 8.30 alle 13 e dalle 14 alle 17.30, nel Museo provinciale "Sigismondo Castromediano", a Lecce. L'incontro è a cura del dottore Antonio Colì.

Il Piano formativo per operatori sociali della Provincia di Lecce contiene i programmi di formazione ed aggiornamento offerti agli operatori del settore per l'annualità 2012 – 2013 ed offre, quindi, qualificate opportunità di formazione a tutti coloro che si occupano in prima persona di Welfare. L'obiettivo è migliorare il sistema dell'offerta di servizi sociali del territorio provinciale, attraverso la preparazione e riqualificazione del personale che lavora in un settore così delicato e vitale.

I prossimi corsi saranno sui seguenti temi: Intervento Psicologico nelle emergenze, Bullismo, Pratiche di conciliazione vita lavoro, Donne in carcere, Disturbi del comportamento alimentare, Infanzia negata.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!