-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
44^ Stagione Lirica della Provincia di Lecce: presentato oggi il "Requiem" di Verdi in programma domenica nel Duomo di Lecce

  25/01/2013

Tutto pronto per l'anteprima della 44^ Stagione Lirica Tradizionale della Provincia di Lecce, la "Messa di Requiem" di Giuseppe Verdi, che si terrà domenica 27 gennaio nel Duomo di Lecce.

A presentare la serata inaugurale erano presenti oggi nella Pinacoteca del Museo provinciale "Sigismondo Castromediano" a Lecce la vice presidente e assessore provinciale alla Cultura Simona Manca, il direttore artistico Sergio Rendine e il direttore della serata John Neshling. L'incontro con i giornalisti è stato coordinato dal direttore di produzione della Stagione Antonio De Lucia e sono intervenuti i solisti del cast: Susanna Branchini (soprano), Elisabetta Fiorillo (mezzosoprano), Francesco Zingariello (tenore) e Bjarni Kristinsson (basso).

"Cominciamo con un'opera di Verdi nello stesso giorno della ricorrenza della sua morte, eseguita in una location d'eccezione, tra le più belle della città il Duomo, che apre straordinariamente a un evento culturale, grazie alla disponibilità del vescovo", ha detto la vice presidente Simona Manca. Ha poi evidenziato che "il numero degli abbonamenti alla Stagione quest'anno è notevolmente aumentato e che il ricavato della vendita dei libretti di sala sarà devoluto alla Casa della Carità di Lecce: anche questa volta la Provincia ha scelto di unire cultura e solidarietà".

Ad illustrare i dettagli delle serata in programma ci ha pensato il maestro Sergio Rendine, compositore di fama internazionale, direttore artistico della 44^ edizione. "Il Requiem è uno dei grandi capolavori dell'umanità scritto per la morte di Alessandro Manzoni, ma che in questa occasione è come se fosse dedicato allo stesso Verdi nel giorno della sua scomparsa. Ho seguito le prove dell'Orchestra sinfonica Ico Tito Schipa di Lecce, che ho travato al massimo, piena d'amore e d'orgoglio. La musica diventa speciale con un grande maestro, direttore nei più importanti teatri del mondo come John Neshling".

Nella serata si esibiranno il Coro lirico di Lecce e il Coro filarmonico Bulgaro.

Il sipario si alzerà, poi, per la prima assoluta della Stagione, l'8 febbraio, nel Teatro Politeama Greco a Lecce, (con replica il 10 febbraio), e l'11 febbraio nel Teatro Verdi a Brindisi, con "Cavalleria Rusticana" e il melodramma in un atto "Zanetto" di Pietro Mascagni.

Seguiranno due opere verdiane: "Un Ballo in maschera", il 22 e il 24 febbraio a Lecce e il 25 a Brindisi, e "La Traviata", l'8, il 9 e il 10 marzo a Lecce e l'11 a Brindisi.

Anche quest'anno verranno proposti i due cicli di conferenze di introduzione alle opere, che si terranno presso il Museo "Castromediano" a Lecce: "Anteprima", promosso dall'associazione Nireo e "Ouverture", promossa dall'associazione "Amici della lirica". Ad alternarsi per illustrare al pubblico la struttura delle opere e la storia interpretativa saranno diversi critici musicali, tra i quali, Lorenzo Arruga (oggi, nel Museo provinciale "Castromediano" a Lecce, ore 18) Angelo Foletto e Cesare Orselli, uno dei massimi biografi di Mascagni.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!