-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
"Cavalleria Rusticana" e "Zanetto": presentata oggi la "prima" della 44^ Stagione Lirica della Provincia di Lecce

  06/02/2013

Tutto pronto per l'avvio della 44^ Stagione Lirica Tradizionale della Provincia di Lecce: venerdì 8 febbraio, alle ore 20.45, nel Teatro Politeama Greco a Lecce, si alzerà il sipario sulla prima serata in cartellone, "Cavalleria Rusticana" e "Zanetto" di Pietro Mascagni (seconda recita domenica 10 febbraio, ore 18).

A presentare tutti dettagli della "prima" erano presenti oggi, nella Pinacoteca del Museo provinciale "Sigismondo Castromediano" a Lecce, la vice presidente e assessore provinciale alla Cultura Simona Manca e il direttore artistico della Stagione Sergio Rendine, che hanno presentato i due ospiti "eccellenti": il regista Michele Mirabella, tra i più poliedrici e versatili uomini di cultura e di spettacolo del panorama italiano, e il maestro concertatore e direttore d'orchestra Paolo Olmi, che ha diretto grandi orchestre nei teatri più importanti del mondo. L'incontro è stato condotto dal direttore di produzione della Stagione Antonio De Lucia.

"Dopo il "Requiem" di Verdi, entriamo nel programma vero e proprio della Stagione e iniziamo con l'opera a teatro", ha detto la vice presidente Simona Manca, sottolineando che "con la replica a Brindisi, la produzione verrà portata fuori dal territorio leccese per la prima volta, segno della proficua collaborazione tra il Teatro Politeama Greco di Lecce e il Teatro Verdi di Brindisi. E voglio ricordare che stiamo lavorando per il futuro anche con il Teatro di Foggia".

Ad illustrare i dettagli delle serata in programma ci ha pensato il maestro Sergio Rendine, compositore di fama internazionale, direttore artistico della 44^ edizione. "Zanetto è un'opera con frammenti d'aria, moderna, lanciata in avanti, che ha la sua forza nei punti di debolezza individuati dalla critica. C'è da aspettarsi un'opera di grande raffinatezza, affrontata così dal maestro Olmi e resa uno "zuccherino" da Mirabella. Per "Cavalleria" abbiamo mescolato giovani maturi con giovani che si stanno formando, con un allestimento molto bello, riadattato da quello presentato al Petruzzelli di Bari".

E' stata poi la volta del maestro Paolo Olmi, che ha esordito evidenziando il suo bell'"impatto" con la città di Lecce. "Portiamo in scena due brevi melodrammi, molto diversi tra loro, in una serata tipica di inaugurazione alla quale può partecipare chi ama l'opera, ma anche chi non ci ha mai messo piede. E' un grosso motivo di orgoglio per una città come Lecce produrre una Stagione di questo livello, anche con titoli non completamente scontati".

Ampio spazio è stato dedicato alle "note di regia" da Michele Mirabella. ""Lo Zanetto" è un gioiellino che Mascagni, con ostinazione appulo-toscana, infligge ai nasi storti dello snobismo critico del suo tempo", ha spiegato. Il regista si è soffermato sulla modernità del compositore, evidenziando come "con quest'opera Mascagni ha scritto la musica dei film prima dei film", e ha sottolineato come nel suo lavoro ha voluto "interpretare profondamente il testo, seguendo le dinamiche che un regista ha l'obbligo di cogliere. Ho messo in scena Verga, musicato da Mascagni", ha detto.

Infine, in chiusura ha detto: "Il teatro è un'avventura della mente, bisogna andare predisposti, emancipati dai pregiudizi, con la mente sgombra, come solo i bambini sanno fare".

Il cast di "Zanetto" è composto da: Gabriella Costa (Silvia) e Antonella Colajanni (il paggio). Per "Cavalleria rusticana": Nila Masala (Santuzza), Angelo Villari (Turiddu), Antonella Colajanni (Lola), Giuseppe Altomare (Alfio), Marinella Rizzo (Mamma Lucia).

Nella serata si esibirà il Coro lirico di Lecce; maestro del coro Emanuela De Pietro. L'Orchestra è la "Tito Schipa" di Lecce.

"Cavalleria Rusticana" e il melodramma in un atto "Zanetto" di Pietro Mascagni verranno replicati domenica 10 febbraio, ore 18, nel Teatro Politeama Greco di Lecce e l'11 febbraio nel Teatro Verdi a Brindisi.

Seguiranno due opere verdiane: "Un Ballo in maschera", il 22 e il 24 febbraio a Lecce e il 25 a Brindisi, e "La Traviata", l'8, il 9 e il 10 marzo a Lecce e l'11 a Brindisi.

Anche quest'anno vengono proposti i due cicli di conferenze di introduzione alle opere, che si tengono presso il Museo "Castromediano" a Lecce: "Anteprima", promosso dall'associazione Nireo e "Ouverture", promossa dall'associazione "Amici della lirica". Ad alternarsi per illustrare al pubblico la struttura delle opere e la storia interpretativa saranno diversi critici musicali, tra i quali, Cesare Orselli (domani, nel Museo provinciale "Castromediano" a Lecce, ore 18.30).



  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!