-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
"Marzo d'autrice": domenica il secondo appuntamento della rassegna ideata dalla consigliera di Parità

  15/03/2013

Seconda tappa per il percorso in rosa "Marzo d'autrice", la rassegna dedicata alla letteratura nata da un'idea della consigliera di Parità della Provincia di Lecce Alessia Ferreri e realizzata in collaborazione con la Commissione Provinciale Pari Opportunità e l'Assessorato alla Cultura della Provincia di Lecce.

Domenica 17 marzo alle 18, nella sala Teatrino della Biblioteca provinciale "Bernardini", in piazzetta Carducci, a Lecce, sarà presentato il libro "Rieducare. Eros e costumi in Terra d'Otranto" di Annamaria Colaci (Milella edizioni), con le Associazione Unicel e Aede, alla presenza di Lucia Cillo, Giusy Negro e con il commento di Carlo Alberto Augeri.

All'incontro letterario interverranno Alessia Ferreri, consigliera provinciale di Parità e per i saluti Simona Manca, assessore alla Cultura della Provincia di Lecce e Maria Teresa Maglio, presidente della Commissione provinciale Pari opportunità, e le presidenti delle Associazioni partecipanti. Questo incontro, come tutti gli altri in programma, sarà accompagnato dalla voce critica di Pompea Vergaro, la voce narrante di Elisabetta Opasich e gli intermezzi musicali di flauto con Elena Borlizzi e di arpa con Francesca Cavallo.

Nata con "l'intento di valorizzare e avvicinare le autrici/scrittrici locali ai cittadini, promuovendo e valorizzando la cultura della differenza di genere", la rassegna "Marzo d'autrice", giunta alla seconda edizione, ha registrato nella prima serata di apertura, domenica 10 marzo, grande successo e consenso di pubblico.

La rassegna si concluderà il 24 marzo con il libro "Pensiero politico e genere dall'Ottocento al Novecento" di Fiorenza Taricone e Rossella Bufano (Amaltea edizioni), con le associazione Fidapa Lecce e Ande Lecce, con Cristina Caiulo, Teresa Romano, Maria Lucia Seracca e il commento di Antonio Facchini.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!