-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Giovani e tirocini: un monitoraggio per migliorare. I risultati dell'esperienza professionalizzante

  05/04/2013

L'Assessorato alla Formazione professionale e Politiche del lavoro della Provincia di Lecce ha effettuato un monitoraggio per verificare i risultati dei tirocini formativi finanziati con appositi bandi a valere sul Fondo Sociale Europeo, P.O. PUGLIA 2007–2013. L'analisi è stata effettuata da Anna Rita Mastrovito e Pierpaola Zecca, con il coordinamento di Adriana Margiotta, del Servizio Formazione e Lavoro.

"Annualmente, con il Piano dell'Offerta Formativa e con i conseguenti bandi della Formazione professionale, puntiamo a offrire opportunità mirate, attraverso proposte calibrate al contesto (storico e spaziale), grazie agli interventi strutturati dell'assessorato che rappresento. Le attività non si concludono alla chiusura dei percorsi finanziati, ma proseguono dopo, con appositi monitoraggi che consentono di verificarne l'efficacia", dichiara Ernesto Toma, assessore alla Formazione professionale e Politiche del lavoro della Provincia di Lecce.

Con i tirocini formativi ammessi a finanziamento negli ultimi anni si è voluto assicurare ai destinatari l'opportunità di partecipare a percorsi formativi "on the job", attraverso cui incrementare le proprie competenze e prendere parte ad un processo individualizzato di socializzazione lavorativa con le realtà produttive, in modo tale da creare le condizioni per un successivo inserimento occupazionale presso la medesima impresa nel quale è stato perfezionato il progetto di tirocinio o spendere il "know how" acquisito presso altre aziende.

Il monitoraggio effettuato ha analizzato i tirocini terminati nell'ottobre 2012, a circa tre mesi di distanza dalla loro conclusione, attraverso un questionario anonimo, a domande chiuse, con una considerazione finale sui vari aspetti dell'esperienza.

Emerge l'entusiasmo con cui gli utenti hanno accolto la possibilità di un tirocinio retribuito, che ha visto l'attinenza al progetto formativo inizialmente presentato (solo il 5% dei tirocinanti ha dichiarato che, durante l'intero percorso del tirocinio, ha svolto altre attività "integrative" rispetto al progetto formativo). Importante la figura del mentore aziendale: più dell'80% dei soggetti coinvolti esprime a favore del mentore livelli positivi di soddisfazione (38,3% ottimo, 27% buono e il 15,7% discreto). Anche per quanto concerne gli obiettivi e le modalità d'intervento i dati sono positivi, ciò evidenzia una congruità con il progetto formativo programmato per la quasi totalità di tirocinanti.

Con riferimento agli esiti finali del tirocinio, i dati affermano che per il 27% delle persone intervistate il tirocinio si è trasformato in rapporto di lavoro; di queste, il 35,5% ha sottoscritto un contratto a tempo indeterminato, il 35,5% un contratto di collaborazione; il 29% un contratto a tempo determinato.

È possibile attestare una trasformazione in rapporto di lavoro presso la stessa azienda pari al 32%; non solo, l'esperienza di tirocinio consente a più della metà dei giovani non occupati presso l'organismo ospitante, di trovare occupazione presso altre aziende (23%).

"Il percorso seguito dall'assessorato è un continuum di pianificazione, esecuzione e monitoraggio, che consente un ripetuto adeguamento delle opportunità. Importanti anche i suggerimenti che i tirocinanti, a conclusione del questionario, hanno proposto: la necessità di un tutor della Provincia, per verifica in itinere, lo svolgimento del progetto formativo e il compenso economico corrisposto direttamente al tirocinante. Con un'assistenza tecnica nuova e incrementata, da quest'anno riusciremo a stare maggiormente al fianco delle esigenze dei tirocinanti (rispettando l'autonomia dell'impresa ospitante). Con riferimento al contributo riconosciuto al tirocinante, sarà da quest'anno corrisposto direttamente allo stesso. Siamo sempre e comunque aperti a osservazioni e suggerimenti, perché la priorità è il futuro dei nostri giovani", conclude l'assessore Toma.

Il monitoraggio integrale è disponibile sul sito istituzionale dell'Ente www.provincia.le.it e sul portale www.pugliaimpiego.it.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!