-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Tap, depuratore di Corsano e guardie ecologiche volontarie: l'ambiente al centro del lavori del Consiglio Provinciale

  12/07/2013

E' tornato a riunirsi questa mattina a Palazzo dei Celestini il Consiglio provinciale. In apertura della seduta è stata presa in esame l'interrogazione presentata dal consigliere Mario Pendinelli (capogruppo Patto per il Salento) in merito alla situazione del Gasdotto TAP.
Rispondendo all'interrogazione, il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone ha ricostruito l'interesse dell'Ente in questo percorso così delicato e rilevante per il futuro del Salento. "La commissione Ambiente – ha spiegato il presidente Gabellone – è stata attivata con costanti convocazioni e audizioni dei tecnici della società quanto dei comitati contrari all'opera, nell'intento di verificare attentamente la validità di un progetto che il Governo considera strategico, ma che non può essere subito da un territorio che chiede il massimo grado di coinvolgimento in una materia così delicata".
Restando in tema di tutela ambientale, il Consiglio è quindi passato a trattare il terzo punto all'ordine del giorno con l'interrogazione presentata dal gruppo consiliare Pd sul funzionamento del depuratore consortile di Corsano.

A questo proposito, dopo aver ripercorso l'iter seguito dalla Provincia in questi anni nella gestione dell'impianto, il presidente Antonio Gabellone ha ricordato che sono stati stanziati complessivamente 200mila euro e che nei prossimi giorni "le somme saranno erogate per il definitivo completamento del depuratore a servizio delle comunità di Corsano, Alessano e Tiggiano, a dimostrazione dell'impegno della Provincia verso la risoluzione delle difficili problematiche del ciclo delle acque e che ora vedrà l'Ente affrontare con risolutezza anche il problema del depuratore di Gallipoli".

Il consigliere Salvatore Piconese, che a nome del Gruppo consiliare del Pd aveva già espresso apprezzamento per l'impegno profuso dal consigliere Biagio Ciardo nel territorio del Capo di Leuca su questa problematica, ha dichiarato la soddisfazione dello stesso Gruppo Pd per le parole del presidente.

Con 19 voti favorevoli su 19 votanti (voto a scrutinio segreto), il Consiglio provinciale ha poi riconfermato l'uscente presidente del Consiglio di Amministrazione dell'Istituto Minorati della vista "A. Antonacci" di Lecce Maurizio Antico.

Sono state, inoltre, rinnovate la Commissione censuaria provinciale, 1^ Sezione, Estimo rurale, con l'elezione dei seguenti tecnici ed esperti: Lucio Zacà, Alberto Reo, Arturo Sarcinella, Giuseppe Ferro; e la Commissione censuaria provinciale 2^ Sezione – Estimo urbano con l'elezione di Franco Fortunato, Antonio Russo, Carlo Ippolito, Carlo Carafa.

Infine, è stato nominato il Collegio dei revisori contabili per il triennio 2013 – 2016 che sarà composto dal presidente Saverio Piccarreta e dai due componenti Giuseppe D'Alessandro e Vincenzo Ranaldo.

A conclusione della riunione, il Consiglio provinciale ha approvato il Programma provinciale di Vigilanza ecologica volontaria, la convenzione e il protocollo d'intesa per l'organizzazione del Servizio di vigilanza ecologica volontaria. "Un progetto centrale nella nostra programmazione in materia di tutela ambientale", ha evidenziato il presidente Antonio Gabellone. "Ogni guardia sarà infatti sentinella del nostro territorio, agevolando il compito della Polizia locale e municipale, lavorando in costante contatto con la Polizia provinciale, a cui le guardie potranno segnalare scarichi illeciti di liquami e rifiuti, violenze o abbandoni di animali, danneggiamenti di specie arboree protette e quanto ogni giorno mette a repentaglio il nostro ecosistema e la bellezza del paesaggio salentino. La collaborazione costante che vogliamo attivare con le Amministrazioni comunali consentirà alle guardie ecologiche volontarie di rendersi realmente utili per il nostro territorio", ha concluso Gabellone.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!