-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Campagna di sensibilizzazione "Colpi di genio": dal 30 luglio a fine marzo la rassegna centrata sul tema della violenza su donne e minori

  26/07/2013

Il teatro come strumento per prevenire e contrastare la violenza sulle donne e sui bambini. Nasce da questa idea "Colpi di genio", la campagna di sensibilizzazione ed educazione su un tema di drammatica attualità promossa dall'assessorato alle Politiche sociali e alle Pari opportunità della Provincia di Lecce.

L'iniziativa, su cui sta per alzarsi il sipario, è stata presentata oggi a Palazzo Adorno a Lecce dall'assessore alle Politiche sociali e alle Pari opportunità Filomena D'Antini Solero alla presenza dei rappresentanti delle 14 compagnie teatrali che hanno partecipato all'Avviso pubblico per candidare le proprie idee.

"Colpi di genio", infatti, fa parte del Piano provinciale antiviolenza su donne e minori, ideato dall'assessorato alle Politiche sociali della Provincia di Lecce con il contributo dei 10 Ambiti territoriali sociali, e ha "costruito" una vera e propria rassegna teatrale tematica itinerante per sensibilizzare e contrastare il crescente fenomeno della violenza sulle donne e sui bambini.

L'assessore provinciale alle Politiche sociali e alle Pari opportunità Filomena D'Antini Solero ha sottolineato il senso di questa originale comunicazione sociale, che ha fortemente voluto concretizzare: "E' un bellissimo progetto che nasce dall'idea di comunicare un messaggio contro la violenza sulle donne e i bambini attraverso il teatro, diffondendo la cultura del contrasto a questo dilagante fenomeno. In tutto sono 14 le compagnie teatrali selezionate con un Avviso pubblico che porteranno in scena in diversi Comuni del Salento opere che ruotano attorno ad un tema così delicato e scottante proponendolo ad una platea diversificata, che sarà composta anche dagli studenti delle scuole superiori del territorio provinciale".

Questo l'elenco delle 14 compagnie teatrali selezionate, con i titoli delle loro rappresentazioni: Aletheia Teatro con "Emilia se tu avessi parlato"; Teatrodanza Duende con "Lacrime"; Teatroterra Messapia con "Incontri del quarto tipo", Recinti Te'menos con "Blackbird"; Teatro Solatia con "Si fa prima a non dire niente"; La Busacca con "Medea"; Compagnia Salvatore Della Villa con "Il Dio del male"; Chiari di Luna con "Medea, donna d'ogni tempo"; Calandra con "Voci di donne"; Asfalto Teatro con " Non bastano i fiori"; Protopapa con "Giù le mani da Maria"; Salento A.S.S.I. Onlus con " Solo Dio lo sa"; Neroghi con "La storia delle disobbedienti"; Koreja con "La parola padre".

La rassegna si snoderà da fine di luglio fino a marzo 2014 con rappresentazioni teatrali che toccheranno le piazze e i teatri di tutto il Salento. Diverse le tipologie di spettacoli proposti, negli impianti scenici e nel linguaggio, come hanno spiegato oggi in conferenza stampa i rappresentanti delle compagnie teatrali, ma tutti con un unico denominatore il tema forte della violenza sulle donne e sui bambini. Alcune compagnie hanno dato la disponibilità a replicare gli spettacoli in programma.

Si parte martedì 30 luglio, alle ore 21, a Campi salentina (in Piazza Libertà), con l'opera "Giù le mani da Maria" della compagnia Protopapa. Alla serata inaugurale della rassegna "Colpi di genio" parteciperanno, tra gli altri, l'assessore Filomena D'Antini Solero e come testimonial dell'evento Gianni Ippoliti, che supporterà la campagna di contrasto alla violenza su donne e minori.

Le prossime date previste nel cartellone per il periodo estivo sono: 11 agosto a Ruffano (Teatro Terra Messapia); 12 agosto Calimera, 13 agosto Casarano e 23 agosto Sannicola (La Busacca); 22 agosto Patù (Recinti Te' Menos); 25 agosto Matino, 27 agosto Montesano salentino e 31 agosto Nociglia (Solatia). La rassegna proseguirà con appuntamenti fino a marzo.

La Provincia di Lecce ha già dato vita ad una Rete territoriale di protezione e sostegno in favore delle donne vittime di violenza, nell'ambito del Piano Provinciale per gli Interventi Locali (PIL) elaborato e realizzato dalla Provincia di Lecce attraverso l'assessorato alle Politiche Sociali e di Parità, guidato da Filomena D'Antini Solero.

La rete di protezione si avvale dell'intervento delle équipe specializzate dei Centri Antiviolenza (CAV) presenti su tutto il territorio provinciale, e di una Casa Rifugio, in collaborazione con le equipe multidisciplinari e i servizi di Pronto Intervento sociale degli Ambiti Sociali Territoriali.

I CAV sono servizi in cui le donne ed i minori vittime di violenza possono rivolgersi per ricevere ascolto, accoglienza, assistenza legale, psicologica, sostegno alla ricerca dell'alloggio. I Centri si trovano a Lecce in Piazzetta Duca D'Enghien e in via Santa Maria del Paradiso, a Specchia in Rue De la Mimose, a Squinzano in via Crocifisso, a Parabita in via Padre Stomeo, a Galatina in via Montegrappa.

La Casa Rifugio è una struttura residenziale che offre ospitalità ed assistenza alle donne vittime di violenza, fisica e psicologica, e ai loro figli. E' un luogo di accoglienza utile e necessario alle donne che spesso non denunciano gli abusi subiti poiché non sanno dove rifugiarsi e ottenere adeguata ospitalità.



  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!