-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
"Colpi di genio": a Sannicola e Matino gli spettacoli della rassegna teatrale itinerante per dire no alla violenza sulle donne

  23/08/2013

Si alza nuovamente il sipario su "Colpi di genio", la campagna di sensibilizzazione ed educazione per prevenire e contrastare la violenza sulle donne e sui bambini attraverso il teatro, fortemente voluta dall'assessorato provinciale alle Politiche sociali e alle Pari opportunità guidato da Filomena D'Antini Solero.

Sono due gli appuntamenti previsti nel cartellone della rassegna in questo fine settimana. Il primo è per questa sera, venerdì 23 agosto, in piazza San Biagio, a San Simone, Comune di Sannicola, con la compagnia La Busacca che porterà in scena "Medea" di Euripide.

Con la regia di Francesco Piccolo e l'interpretazione di Claudia Mancino, Salvo Cezza, Stefania Bocco, Sasy Piccolo, Chiara Serena Brunetta, "Medea" è un'opera immortale perché indissolubilmente legata ai moti più profondi dell'animo umano, che oggi assume significati nuovi sotto gli occhi della nostra modernità. Euripide s'inoltra nel percorso, tortuoso e splendido, di un tormento tutto femminile, in cui appaiono umane colpe, timori, le più dolorose risoluzioni. Una lezione dagli antichi che ci chiamano a misurarci con la complessità, con la comprensione profonda dell'altro, col sentimento e la ragione e con tutto quanto sia inesorabilmente connesso all'uomo, nonostante i secoli.

Il secondo appuntamento è in programma è domenica 25 agosto alle ore 21.30 a Matino (Largo cimitero) con la compagnia teatrale Solatia che proporrà "Si fa prima a non dire niente" con la regia di Rosaria Ricciuto.

Lo spettacolo affronta il tema cruciale della violenza sulle donne compiendo un vero e proprio viaggio a ritroso nel tempo alla ricerca delle origini di un fenomeno tanto antico e ancora attuale da risultare ormai troppo odioso. Una discesa - precipizio nel cuore della storia per scoprire ancora una volta il teatro come strumento formativo in cui si spingono gli spettatori a riflettere sul modo in cui alcune caratteristiche e l'adesione a determinati modelli di comportamento possano portare gli uomini ad essere violenti con le donne.

Inserita nel Piano provinciale antiviolenza su donne e minori, ideato dall'assessorato alle Politiche sociali della Provincia di Lecce con il contributo dei 10 Ambiti territoriali sociali, la campagna di sensibilizzazione sul tema della violenza su donne e minori "Colpi di genio" si è tradotta in questa prima fase in una vera e propria rassegna teatrale tematica itinerante, grazie alle idee e alle proposte di 14 compagnie teatrali che sono state selezionate dopo aver partecipato all'Avviso pubblico della Provincia di Lecce. La rassegna di "Colpi di genio" si snoderà fino a marzo 2014 con rappresentazioni teatrali che toccheranno le piazze e i teatri di tutto il Salento. Diverse le tipologie di spettacoli proposti, negli impianti scenici e nel linguaggio, ma tutti con un unico denominatore: il tema drammaticamente attuale della violenza sulle donne e sui bambini.

Le prossime date previste nel cartellone per il mese di agosto vedranno come protagonisti ancora gli attori e le attrici della compagnia Solatia che riproporrà lo spettacolo "Si fa prima a non dire niente" il 27 agosto alle ore 21.30 nell'anfiteatro di Montesano Salentino e il 31 agosto, sempre alle ore 21.30, nei giardini del Palazzo Baronale a Nociglia.

Le 14 compagnie teatrali selezionate da "Colpi di genio" e le rappresentazioni che porteranno in scena sono: Aletheia Teatro con "Emilia se tu avessi parlato"; Teatrodanza Duende con "Lacrime"; Teatroterra Messapia con "Incontri del quarto tipo", Recinti Te'menos con "Blackbird"; Teatro Solatia con "Si fa prima a non dire niente"; La Busacca con "Medea"; Compagnia Salvatore Della Villa con "Il Dio del male"; Chiari di Luna con "Medea, donna d'ogni tempo"; Calandra con "Voci di donne"; Asfalto Teatro con " Non bastano i fiori"; Protopapa con "L'Ancura", nell'ambito del progetto "Giù le mani da Maria"; Salento A.S.S.I. Onlus con " Solo Dio lo sa"; Neroghi con "La storia delle disobbedienti"; Koreja con "La parola padre".


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!